Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Ospedale di Senigallia: sindaco e delegazione Lega incontrano l’assessore regionale Saltamartini

Dal carroccio forti critiche alla «pessima gestione» della sanità da parte del Pd ma anche rassicurazioni su ciò che si farà per il nosocomio della spiaggia di velluto e per i servizi sanitari diffusi sul territorio

Sanità pubblica, nominati altri primari per l'ospedale di Senigallia
L'ospedale di Senigallia

SENIGALLIA – Dal piano vaccini regionale e dalle campagne di screening di massa in tutte le Marche dovrebbero arrivare per la città le rassicurazioni sul futuro dell’ospedale di Senigallia. Questo è stato infatti l’oggetto dell’incontro tra una delegazione della Lega, guidata dal sindaco senigalliese Massimo Olivetti, e l’assessore regionale alla sanità Filippo Saltamartini che si è svolto oggi, 10 febbraio, a Senigallia.

Incontro in cui si è discusso delle problematiche che sta vivendo l’ospedale di Senigallia e che lo scoppio della pandemia ha estremizzato mettendo in luce tutte le criticità.
Secondo gli esponenti della Lega – all’incontro hanno partecipato gli assessori leghisti Elena Campagnolo e Nicola Regine, i consiglieri comunali Angelica Brescini, Andrea Carletti, Filippo Crivellini, Floriano Schiavoni, Lucia Pucci e il coordinatore cittadino Sergio Taccheri – a causa della «pessima gestione» Pd della sanità pubblica locale si è assistito negli ultimi cinque anni allo svuotamento di otorinolaringoiatra, oculistica, fisiatria, laboratorio analisi, utic, ai tagli del personale, al mancato adeguamento strutturale di pronto soccorso e rianimazione nonché di buona parte della strumentazione medicale dei reparti.
Stessi nodi su cui proprio il Pd locale ha chiesto al centro destra di rispettare le promesse elettorali.

L'incontro politico sul futuro dell'ospedale di Senigallia
L’incontro politico sul futuro dell’ospedale di Senigallia

“Abbiamo avuto rassicurazioni che Senigallia toccherà con mano il nuovo corso della sanità regionale – hanno dichiarato a margine dell’incontro gli assessori Campagnolo e Regine. L’assessore Saltamartini nei suoi primi mesi di lavoro sta dimostrando che Lega e giunta regionale di centrodestra confermano la visione territoriale diffusa dei servizi sanitari e la stanno già attuando. Basta guardare il modello organizzativo dello screening di massa e del piano vaccini dove le Marche sono all’avanguardia tra le regioni italiane».

L’incontro sull’ospedale di Senigallia «conferma che il lavoro di squadra tra amministrazioni è fondamentale per la Lega che mette al primo posto il territorio – ha commentato al termine dell’incontro il coordinatore provinciale Giorgia Latini. Ascolto e sinergia sono alla base del buongoverno che la Lega e il centrodestra dimostrano di saper dare ad ogni livello».