Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Ordinanza zona rossa, ecco quali scuole saranno aperte a Senigallia e dintorni

Il sindaco Olivetti ha ritenuto di non adottare al momento provvedimenti di chiusura delle primarie, dell’infanzia e del primo anno della secondaria di primo grado

Massimo Olivetti
Massimo Olivetti

SENIGALLIA – Scuole aperte sulla spiaggia di velluto e negli altri comuni limitrofi, ma solo fino al primo anno delle secondarie di primo grado. Seconde e terze medie e superiori opereranno quindi tramite la didattica a distanza. È questa la situazione nel territorio senigalliese e nei dintorni, dopo l’ordinanza n.7 di oggi, 2 marzo 2021, emanata dal presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli che dispone la zona rossa per tutto il territorio provinciale.

Proprio a seguito di tale atto, si è tenuta nel pomeriggio di oggi una riunione tra l’amministrazione comunale senigalliese e le autorità sanitarie competenti per decidere come muoversi, dato che nell’ordinanza è indicata solo la forte raccomandazione a chiudere tutti gli edifici scolastici in cui si registra un aumento dei casi di contagio da Sars-Cov-2.

«Data la situazione ad oggi registrata negli istituti scolastici del territorio e sentiti i dirigenti scolastici degli istituti comprensivi della città e gli altri sindaci dell’ambito territoriale – si legge in una nota stampa del Comune – il sindaco di Senigallia Massimo Olivetti ha ritenuto di non adottare al momento provvedimenti di chiusura delle scuole primarie, dell’infanzia e del primo anno della secondaria di primo grado. I dati del contagio relativi alle scuole primaria e dell’infanzia non presentano infatti numeri tali da suggerire l’adozione di ordinanze di chiusura». Chiuse invece le scuole secondarie di primo grado (medie) per quanto riguarda il secondo e terzo anno e le secondarie di secondo grado (superiori).

Resta libera, come previsto dall’ordinanza regionale, la facoltà dei dirigenti scolastici di adottare singoli provvedimenti di attivazione della didattica a distanza per i plessi dove i numeri relativi al contagio o le singole situazioni di rischio lo suggeriscano. La situazione verrà monitorata quotidianamente nei prossimi giorni in collaborazione con Asur per verificare l’opportunità di eventuali provvedimenti da adottare nel territorio.

Didattica con modalità a distanza anche per le classi prime della scuola secondaria di primo grado “G. Fagnani”. Ad annunciarlo in una nota la dirigente scolastica: “A seguito dell’ordinanza n. 7 del 02/03/2021 del presidente della Regione Marche, la dirigente professoressa Patrizia Leoni, raccogliendo la raccomandazione dell’art.1, decreta lo svolgimento della didattica con modalità a distanza anche per le classi prime della scuola secondaria di primo grado “G. Fagnani” da mercoledì 3 a venerdì 5 marzo”.

Anche nei comuni limitrofi e in tutta la vallata del Misa e Nevola, le scuole rimangono aperte con le stesse modalità: chiuse solo le medie per quanto riguarda il secondo e terzo anno e le superiori.