Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Omicidio stradale, trentenne senigalliese in carcere

Domani mattina l'udienza di convalida dell'arresto dell'uomo che sabato, alla guida della sua auto da ubriaco, ha centrato in pieno una coppia di anziani. La donna è deceduta sul colpo, il marito, ricoverato in prognosi riservata, si è spento nella tarda mattinata di oggi

SENIGALLIA – Non ce l’ha fatta Remo Fraticelli, detto Loris, 82 enne titolare del salumificio di Saltara: è deceduto in seguito ai traumi riportati nello scontro avvenuto a Calcinelli, in località Colli del Metauro, sabato alle 21,30. Alla guida della Lancia Delta che ha centrato il furgoncino su cui viaggiavano l’anziano e sua moglie Adriana, deceduta sul colpo, c’era il 30 enne senigalliese (iniziali E. T.).

Il giovane è stato trasferito in carcere con l’accusa di omicidio stradale. Al suo fianco viaggiava la fidanzata che nel sinistro si è procurata ferite guaribili in venti giorni. Secondo gli accertamenti effettuati dai carabinieri di Calcinelli, la vettura del 30enne non ha rispettato lo stop ed ha centrato in pieno il furgoncino della coppia di anziani. Per Adriana Casciero, 71 anni, non c’è stato nulla da fare, è deceduta sul colpo. All’arrivo dell’ambulanza i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Il marito, le cui condizioni sono sembrate subito gravi, è stato trasferito d’urgenza all’Ospedale di Pesaro e ricoverato in prognosi riservata. L’82 enne è deceduto nella tarda mattinata di oggi. Dai controlli effettuati sul posto dai carabinieri il giovane è risultato positivo all’alcool test, con un tasso alcolemico di 1,50, pari a tre volte il limite di legge. Domani mattina dovrebbe avvenire l’udienza di convalida dell’arresto.