Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Olivetti nuovo sindaco di Senigallia. Il commento di Molinelli: «Felice per l’alternanza»

Il candidato delle liste ‘Senigallia Bene Comune’ e ‘Noi Cittadini’ ha commentato il risultato: «Ci sentiamo parte di questa discontinuità, ci sentiamo di avere contribuito al cambiamento avendo svolto un lavoro di 'sentinella' e di opposizione»

Paolo Molinelli
Paolo Molinelli

SENIGALLIA – Alcune ore dopo la vittoria a sorpresa, che ha decretato Massimo Olivetti nuovo sindaco di Senigallia a discapito di Fabrizio Volpini, esponente della coalizione di centrosinistra, abbiamo chiesto un commento a Paolo Molinelli, anche lui candidato alla poltrona di primo cittadino al primo turno.

Molinelli, e l’altro candidato Campanile, con il loro 16% complessivo di preferenze probabilmente sono stati gli aghi della bilancia che hanno non poco inciso sul risultato finale.

«Sono soprattutto felice per l’alternanza politica che questa vittoria rappresenta: un cambiamento che credo farà bene a Senigallia e anche alla colazione di centrosinistra. La nuova maggioranza avrà il compito di rappresentare nella sua interezza e senza alcuna pregiudiziale, come sovente avvenuto in passato. Ho massima fiducia in quello che sarà l’operato di Massimo Olivetti: se posso trovare un difetto della coalizione di centrodestra è stato il limite di non sapere dialogare con le forze civiche come ad esempio la nostra o quella di Campanile».

E prosegue: «Colgo comunque l’occasione per fare i complimenti a Massimo, al nostro nuovo Sindaco: sono auguri sinceri di buon lavoro per il bene di Senigallia che ha veramente bisogno di un buon governo del cambiamento. Come ‘Senigallia Bene Comune’ e ‘Noi Cittadini’ ci sentiamo parte di questa discontinuità, ci sentiamo di avere contribuito al cambiamento avendo svolto un lavoro di “sentinella” e di opposizione determinata in Consiglio Comunale negli ultimi anni ed avendo raccolto al primo turno del 20 e 21 settembre i consensi di una parte rilevante dell’elettorato, rendendo così possibile il ballottaggio».

E conclude: «Continueremo il lavoro, sicuri della validità delle nostre linee programmatiche, portando un fattivo contributo di proposte e, se necessario, anche di stimolo a fare meglio. Auspichiamo sinceramente che la nuova maggioranza sappia fare sintesi delle tante esigenze presenti nella Città e che quei 433 voti che hanno determinato per un soffio la vittoria al ballottaggio possano crescere in futuro alla luce del buon governo che Massimo Olivetti e la sua maggioranza sapranno mettere in campo per il bene di Senigallia».