Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Oggi l’addio a Sergio Zambelli

Oggi pomeriggio a Belvedere Ostrense, l'ultimo saluto all'imprenditore che, lunedì scorso, poco dopo le 14, ha accusato un malore mentre si trovava alla guida della sua auto

Sergio Zambelli
Sergio Zambelli

BELVEDERE OSTRENSE- Oggi alle 15 nella chiesa San Pietro di Belvedere Ostrense l’addio a Sergio Zambelli, l’imprenditore deceduto lunedì a Chiaravalle, dopo avere accusato un malore mentre si trovava alla guida della sua auto. L’uomo, residente in località Borgo Bicchia di Senigallia era originario di Belvedere Ostrense.

L’imprenditore era amministratore della Partners & Consulting di Jesi, società di consulenza per aziende agricole e da quasi vent’anni era direttore della cooperativa Suinmarche. Zambelli era associato della Confagricoltura Ancona e consigliere della Fedagri, era inoltre presidente del salumificio Corte Marchigiana e della partner Eureka Carni.

Lascia la moglie Paola, i figli Francesco, Agnese e Martina. «Ci hanno fatto felice i numerosi attestati di stima da colleghi e collaboratori che ci hanno confermato con i loro ricordi la benevolenza, la passione e la grinta che metteva nel suo lavoro- spiega il figlio Francesco – Mi rende orgoglioso continuare le attività nell’azienda di cui era presidente avendomi trasmesso la passione per il lavoro».

Sergio Zambelli era inoltre conosciuto per le sue doti di pittore che amava esprimere con opere in olio su tela. Un modo per esprimere il suo estro, che aveva sviluppato come allievo dell’Accademia delle Belle Arti di Venezia. In passato aveva ricoperto la carica di consigliere comunale a Belvedere Ostrense.