Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

L’occhio fotografico sulla Grande guerra: presto un’iniziativa a Senigallia

Tante le iniziative di collaborazione programmate per il 2018 da Carlo E. Bugatti, direttore del Musinf, insieme a Emanuela Balelli, presidente dell’omonimo centro

Uno degli aerei sul campo di aviazione di Santa Maria La Longa (Udine) durante la guerra nel 1915
Uno degli aerei sul campo di aviazione di Santa Maria La Longa (Udine) durante la guerra nel 1915

SENIGALLIA – Un occhio – fotografico – sulla Grande Guerra. È quello che, a cento anni di distanza, vuole dare il Musinf con la nuova iniziativa messa in cantiere grazie alla collaborazione con il centro studi Balelli per la storia della fotografia, con sede a Macerata.

Tante le iniziative di collaborazione programmate per il 2018 da Carlo E. Bugatti, direttore del Musinf, insieme a Emanuela Balelli, presidente dell’omonimo centro: si parte dalla presentazione che avrà luogo a Senigallia dell’importante pubblicazione intitolata “Obiettivo sul fronte”, relativa all’opera di Carlo Balelli e delle squadre fotografiche militari nella Grande Guerra. Pubblicazione in cui sono riprodotte centinaia di immagini relative al drammatico conflitto mondiale che si svolse tra il 1915 (anno a cui si riferiscono le fotografie allegate, Ndr) e il 1918.

Spazio poi al museo Nori de’ Nobili di Trecastelli a un’iniziativa su donne e lavoro da tenersi attraverso una presentazione di storiche immagini fotografiche relative al lavoro femminile.

Carlo Balelli e la fotografia di guerra
Carlo Balelli e la fotografia di guerra

La delegazione del centro studi intitolato a Carlo Balelli ha consegnato una serie di pubblicazioni che saranno consultabili presso la biblioteca di arti visive del Musinf, coordinata dal prof. Stefano Schiavoni. Altri materiali fotografici e documentari sulla guerra, di Carlo Balelli, sono stati infine messi a disposizione per la prossima pubblicazione sui Quaderni del Consiglio regionale delle Marche.