Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Nuova vita per porta Lambertina e per l’ex arena Italia a Senigallia

Sarà inaugurata l'1 dicembre la nuova piazza omonima, nata da un intervento di recupero edilizio e urbanistico della porzione di centro storico che sorge al termine di via Carducci

SENIGALLIA – Via Carducci e la porta Lambertina sono pronte per l’inaugurazione di un nuovo tassello di centro storico riqualificato: quello della nuova piazza Lambertina e dell’ex arena Italia che conferisce al rione Porto l’ultimo ritocco in termini di rigenerazione urbana. Una strategia contro la quale all’inizio in molti avevano storto il naso ma che ora può rappresentare un vanto per l’amministrazione comunale.

A confermarlo è lo stesso sindaco Maurizio Mangialardi. «C’è soddisfazione perché chiudiamo un percorso che in pochi anni ha trasformato il Rione Porto da quartiere degradato a luogo di pregio, fiore all’occhiello del centro storico». Un lavoro condotto su più fronti.

Prima si è effettuata la pedonalizzazione di un’area e la realizzazione di spazi di incontro e inclusione al posto di quello che stava per divenire un moderno ghetto, mossa che ha permesso l’insediamento di attività commerciali; poi il recupero della città antica con le sue mura e i suoi bastioni; infine la conclusione di un “lungo corso”, come piace definirlo al primo cittadino, che da piazza della Vittoria (chiesa del Portone) passa per il bel corso Matteotti, per piazza Saffi, per il corso II Giugno e via Carducci.
Tutte aree che negli anni sono state riqualificate fino ad arrivare alla piazza Lambertina che sarà inaugurata domenica 1° dicembre alle ore 16,30 con il complesso musicale Città di Senigallia e il gruppo Operapop.