Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

«Il nostro contributo alla società che ci ospita». Il progetto “Cibo per Tutti” premiato alla serata delle consulte

Alcuni cittadini senigalliesi originari di altri paesi si sono messi in moto per dare il proprio contributo nei confronti della città che li ospita

L'iniziativa Cibo per tutti dell'associazione "Stracomunitari" durante la festa dei popoli di Senigallia
L'iniziativa Cibo per tutti dell'associazione "Stracomunitari" durante la festa dei popoli di Senigallia

SENIGALLIA – Alla seconda edizione di “Vivere con…” partecipa anche la consulta degli immigrati, l’organismo con cui il Comune di Senigallia intende favorire la partecipazione degli stranieri alla vita politica e sociale della spiaggia di velluto. E la consulta ha voluto premiare, presentando alla serata di venerdì 27 aprile, il progetto “Cibo per tutti” portato avanti da più di due anni dall’associazione Stracomunitari.

Con questo progetto infatti alcuni migranti, affiancati da senigalliesi “autoctoni”, si danno da fare per apportare il proprio contributo a ciò che viene fatto dalle associazioni di volontariato. Il progetto “Cibo per tutti” in poche parole raccoglie generi alimentari, in particolar modo frutta e verdura, per poi ridistribuire il tutto a chi, in stato di bisogno, ne fa richiesta

«Il tema dell’edizione 2018 è l’uguaglianza – spiega Mohamed Malih, presidente della consulta – e il progetto declina questa importante parola guardando non solo all’uguaglianza dei diritti, ma soprattutto a quella dei doveri. E più nello specifico: uguaglianza dei doveri civici».

Mohamed Malih
Mohamed Malih

«È solo una parte di ciò che fanno tantissimi cittadini di questa città – continua il presidente della consulta Malih – ed è il bellissimo mondo del volontariato, a mio parere il volto migliore di questa società che ci ospita. Da questo abbiamo molto da imparare ed ecco perché vogliamo premiare un progetto che si inserisce in questa direzione, solidale certamente, ma soprattutto di uguaglianza nel dare agli altri».