Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Norme anti covid non rispettate, altre sanzioni a Senigallia

Controlli rafforzati nel weekend, piazze nel mirino delle forze dell'ordine e quattro giovani nei guai

SENIGALLIA – Servizio di controllo sulle norme anti covid quello messo in atto da polizia, carabinieri e polizia locale nel weekend a Senigallia. Controlli da cui sono scaturite alcune sanzioni a coloro che non rispettavano gli orari del “coprifuoco” o l’utilizzo delle mascherine.

Il pattugliamento è stato effettuato in tutto il territorio comunale, con particolare attenzione alle aree più frequentate,  come le principali piazze,  i giardini Catalani, Palazzesi e Morandi e le vie del centro storico. Controlli estesi anche agli esercizi commerciali, al fine di accertare, tra l’altro, il rispetto del distanziamento, l’uso dei DPI e l’osservanza degli orari di chiusura.

Numerosi i cittadini identificati: nonostante un complessivo rispetto delle norme anti covid, sono emersi alcuni comportamenti irregolari, soprattutto tra i giovani. In particolare, al Foro Annonario c’era un gruppo tra cui un ragazzo privo di mascherina e che non manteneva la prevista distanza. Per lui è scattata la sanzione prevista pari a 400 euro.

Superate le ore 22, a un posto di controllo, è stato fermato un veicolo con a bordo tre giovani. Dopo aver verificato che nessuno di loro era in stato di bisogno come affermato, anche per i tre è scattata la sanzione per il mancato rispetto del divieto di uscire oltre le ore 22.

Prima di tali controlli e soprattutto delle sanzioni, c’è stata una costante attività di sensibilizzazione, rivolta verso molte categorie tra cui gli esercenti per assicurare un generalizzato rispetto delle norme anti covid dirette a ridurre i pericoli di diffusione del contagio del coronavirus nella comunità senigalliese.