Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Non si ferma all’alt, scatta l’inseguimento

Due gazzelle ed una volante hanno sfrecciato per le vie del quartiere Vivere Verde a Senigallia alla caccia della Toyota Rav 4 che non si è fermata al comando dei militari in Strada della Bruciata

I carabinieri durante i controlli
I carabinieri durante i controlli

SENIGALLIA- È stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale un 31enne di Mondolfo che alle 23, di giovedì 21, non si è fermato all’alt dei carabinieri che stavano effettuando un posto di blocco in strada della Bruciata. L’uomo si è dato alla fuga alla guida della sua Toyota Rav 4 nera ed i militari si sono dati all’inseguimento. In pochi minuti, mentre la Toyota sfrecciava nel quartiere di Vivere Verde, sul posto in supporto della gazzella è arrivata anche un’altra gazzella ed una volante.

Il 31enne è riuscito ad imboccare la statale, ma polizia e carabinieri sono rimasti sempre sulle sue tracce. Arrivati a Marotta, la Toyota Rav ha imboccato una strada che conduce al comune di Mondolfo dove il giovane è stato bloccato. Ai militari ha dichiarato di non essersi fermato all’alt perché guidava con una patente scaduta. I militari hanno proceduto alla perquisizione della vettura e dell’abitazione, ma entrambe hanno dato esito negativo. Il 31enne è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, diverse le sanzioni emesse dai carabinieri nei suoi confronti, tra cui la decurtazione di 11 punti dalla patente di guida. Inoltre, è stata inviata alla Prefettura di Ancona la segnalazione del mancato fermo all’alt dei militari.