Negrita, il tour parte dal CaterRaduno

Pau, (Paolo Bruni) leader dei Negrita si esibirà venerdì con il gruppo a Senigallia in occasione dei vent'anni di CaterRaduno. All'alba il concerto di Arisa

Negrita

SENIGALLIA- I Negrita porteranno venerdì, sul palco del Foro Annonario la data zero del tuor “Desert Yacht Club” a distanza di tre anni dall’ultimo lavoro. Ad aprire la due giorni di concerti sarà venerdì all’alba Arisa, non mancheranno le due dirette di Caterpillar su Radio Due: la prima dalle 6 alle 7,30 in piazzale della Libertà e la seconda alle 18,30 dal Foro Annonario in attesa del live dei Negrita in programma alle 22. Il concerto è a pagamento: biglietti primo settore 12 euro secondo settore 8 euro.

Pau, come mai la scelta di partecipare al CaterRaduno?
«Ci è stato proposto più volte, ma eravamo sempre impegnati, quest’anno invece siamo riusciti ad essere presenti e siamo molto contenti, speriamo di regalare al pubblico una grande festa».

Che show sarà?
«Non amo svelare la scaletta, ma come sa il pubblico dei Negrita, faremo sicuramente i nostri successi, ma anche brani del nuovo album e naturalmente qualche pezzo che ha fatto la storia dei Negrita».

Una serata piena di energia…
«Abbiamo sempre sentito parlare del CaterRaduno e del magnifico pubblico che lo segue da vent’anni, lo stesso che per la gran parte, come me segue la trasmissione radiofonica “Caterpillar”, non vediamo l’ora di esibirci, speriamo sia una serata carica di energia. Staremo insieme per due ore e mezzo balleremo, penseremo, ci divertiremo insieme».

Siete mai stati a Senigallia?
«Si, siamo stati più volte, abbiamo suonato al Mamamia. A Senigallia ho anche una cara amica e mi è capitato di venire per il Summer Jamboree, trovo sia un evento pazzesco».

Vi fermerete qualche giorno?
«Può darsi, il 1 luglio suoniamo a Rimini e sabato al Cater c’è Edoardo Bennato, un amico e mi piacerebbe partecipare al suo concerto».