Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Dalla musica trap un aiuto all’ospedale di Senigallia

Tre sedicenni hanno pubblicato sui digital stores di musica un brano per raccogliere fondi a favore degli operatori sanitari che stanno combattendo contro l'emergenza coronavirus

L'ospedale di Senigallia: uno striscione di incoraggiamento a medici e infermieri durante l'emergenza coronavirus
L'ospedale di Senigallia durante l'emergenza coronavirus

SENIGALLIA – Un aiuto per l’ospedale di Senigallia e per la ricerca scientifica arriva dai giovani senigalliesi. Si tratta di tre sedicenni che si sono messi in moto per aiutare chi sta combattendo per questa emergenza legata alla pandemia in atto. Il coronavirus infatti colpisce tutti, ma in particolare è più pericoloso verso adulti e anziani. E allora come dare una mano? Con la musica trap.

Tutto inizia nell’agosto 2019, quando Lorenzo Luzi e Alessandro Rifugio, classe 2004, in arte “Luzi & Rif”, postano il loro primo brano registrato in un armadio non avendo il denaro per pagarsi un vero e proprio studio di registrazione. Da lì, in collaborazione con Leonardo Ploschberger, coetaneo, pubblicano sulla piattaforma youtube il loro primo vero pezzo musicale, intitolato “2 tiri e scialla”.

Lorenzo Luzi e Alessandro Rifugio
Lorenzo Luzi e Alessandro Rifugio

«Un brano dove si parla di altruismo ed egoismo» spiega Leonardo Ploschberger, manager dei due artisti senigalliesi, ma che accende una lampadina: «perché non metterlo ora a disposizione di chi sta combattendo contro il coronavirus?». Ed ecco che nasce l’idea di diffondere le loro rime trap «su tutte le piattaforme di streaming e sui digital stores e, in collaborazione con il comitato “Un aiuto per l’ospedale di Senigallia” abbiamo deciso di donare il 100% degli utili che verranno raccolti a favore dell’ospedale di Senigallia e di un progetto di ricerca scientifica nazionale su indicazione dell’associazione Patto Trasversale per la Scienza».

Leonardo Ploschberger
Leonardo Ploschberger

Per contribuire all’iniziativa, basta collegarsi a una delle piattaforme di streaming o ai digital stores musicali come Spotify, Apple Music, iTunes, TikTok, Resso, Google Play, YouTube, Amazon, Pandora, Deezer, Tidal, Napster, iHeartRadio, ClaroMusica, Saavn, Anghami, KKBox e MediaNet) ed ascoltare questa canzone più volte possibile, perché ogni ascolto è un contributo economico per una causa nobile. Che arriva dai giovani dritta al cuore di tutti noi.

2 tiri e scialla
“viviamo nella deresponsabilizzazione collettiva
in poche parole a nessuno frega un cazzo degli altri
sono tutti pronti a puntare il dito
ma nessuno ha il coraggio di prendersi le proprie colpe
le proprie responsabilità
(ciccio)
È da tempo ormai che Dio non mi ascolta
non mollerò mai la verità è morta
non fare domande sai già la risposta
anzi una domanda la tua opinione a chi importa
nessuno, quindi fatti il culo
spala merda su merda
per costruirti un futuro sul serio
ci credo davvero
un desiderio che spero sia vero
ma non te lo chiedo
parto e non spiego
parto da zero
parto e ripeto
senti il mio ego grosso e leggero
spirito nero no non annego
io barre che piego tu speri sia vero
no non lo nego sai che me ne frego
mangio rime allo spiedo
verità che fa ego
il flow me lo bevo
il finale lo vedo
se la resa non appesa
non sei al reso quanto pesa
metti tutta questa merda nella busta della spesa
accelera il battito
il tempo in un attimo
no non mi incastro bro leggero e tattico
ghiaccio d’antartico faccia da matto
mo non mi fermerò il finale drastico
per farti cagare dalla
ascolta sta merda e balla
se non sudi non rimani a galla
ma faccio 2 tiri e scialla
un mio amico ha detto falla
mi sono detto perché non farla
alla fine senti come sballa
infondo sti cazzi di chi sparla
vedo il mio riflesso nell’acqua
il riflesso di un ragazzo partito da zero
il mio cuore si ghiaccia ora che lo faccio sul serio
sparo rime su sta straccia
speri non ne vada fiero
il mio subconscio si schiaccia
ora sono partito davvero
per farti cagare dalla
ascolta sta merda e balla
se non sudi non rimani a galla
ma faccio 2 tiri e scialla
un mio amico ha detto falla
mi sono detto perché non farla
alla fine senti come sballa
infondo sti cazzi di chi sparla
non perdo il controllo rappando
rollo volando non mollo e mi stanco
le catene al tuo collo ti stanno ammazzando
decollo fumando ma crollo se sbando
solo fumo bianco al suolo col branco
volo staccando atterro che so sfranto
sparo colpi su colpi colpi su colpi si tipo Rambo
non sento nemmeno l’odore del fumo
mi chiedo ora se sono qualcuno
ho ancora tempo per farmi il culo
per diventare si il numero uno
guardo il cielo ora che non sono nessuno
e ci credo solo perché ci crede qualcuno
non mi importa se non sono opportuno
con i tuoi soldi mi ci pulisco il culo
i soldi non fanno la felicità
meglio la tristezza che la miseria
mai sentita tutta questa verità
compensata con la cattiveria
l’opportunità
di portare qualità sulla materia
per una mentalità
con una superiorità che prima non c’era
per farti cagare dalla
ascolta sta merda e balla
se non sudi non rimani a galla
ma faccio 2 tiri e scialla
un mio amico ha detto falla
mi sono detto perché non farla
alla fine senti come sballa
infondo sti cazzi di chi sparla
vedo il mio riflesso nell’acqua
il riflesso di un ragazzo partito da zero
il mio cuore si ghiaccia ora che lo faccio sul serio
sparo rime su sta straccia
speri non ne vada fiero
il mio subconscio si schiaccia
ora sono partito davvero
per farti cagare dalla
ascolta sta merda e balla
se non sudi non rimani a galla
ma faccio 2 tiri e scialla
un mio amico ha detto falla
mi sono detto perché non farla
alla fine senti come sballa
infondo sti cazzi di chi sparla
Corri più veloce per arrivare sulla vetta
Battito cardiaco linea retta
Inizia a mangiare qua tutti vogliono una fetta
Perché vogliamo ora tutto ciò che ci spetta
Sbarre dure barre pure spara pure voi creature
Vie più scure apro fatture durature rolla pure
Mostro le carte asso nella manica
Propongo arte la gente si impanica
Luzi riparte riempi la tanica
Fatti da parte ho il fuoco nell’anima
Senti come spacco riprendo l’azione
Riprendo l’attacco si stronzo fattone
Cerco dedizione solo l’illusione
Ora premo il bottone autodistruzione
Okkeyyy”