Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Movida sorvegliata speciale a Senigallia

Pattuglie di carabinieri, polizia di stato, polizia stradale e polizia locale hanno sequestrato droga sul bus diretto in discoteca e sanzionato oltre 30 giovani per l’accesso abusivo in spiaggia di notte

I controlli della polizia per la movida sul lungomare di Senigallia
I controlli della polizia per la movida sul lungomare di Senigallia

SENIGALLIA – Contrasto ai furti, agli atti vandalici, alle risse, all’abuso di alcol e droga. Questi i cardini attorno a cui hanno ruotato i servizi di sicurezza messi in atto da parte dei carabinieri, dagli agenti del commissariato di Senigallia, con l’ausilio delle unità cinofile, della polizia stradale di Ancona e della polizia locale senigalliese durante la notte della movida tra sabato 8 e domenica 9 agosto.

Controlli diffusi sia in centro storico che sul lungomare e che hanno permesso anche di evitare danni degli stabilimenti balneari come avvenuto a inizio stagione estiva. Più affollato il centro storico di Senigallia fino alla mezzanotte, quando poi la movida si è spostata sul tratto di lungomare che dal porto prosegue fino al ponterosso, comprendendo dunque il lungomare Marconi e Alighieri. Numerose le sanzioni per l’accesso notturno in spiaggia, vari quantitativi di stupefacenti sequestrati.

Le sette pattuglie di carabinieri si sono concentrate proprio sul lungomare dove è stata registrata una grande affluenza di persone, prevalentemente giovani. Oltre un centinaio quelle controllate, anche in zona stazione ferroviaria dove si radunano coloro che si recano presso la discoteca Mamamia, ma è sul lungomare che si è svolta l’attività maggiore. Nonostante l’ordinanza comunale vieti l’accesso in spiaggia dalla mezzanotte alle 6 di mattina, vari gruppi di ragazzi si spostavano sull’arenile: i militari ne hanno identificati ben 23, tutti giovani provenienti da comuni dell’entroterra. Per loro è scattata la sanzione amministrativa di 400 euro, e sono stati fatti rientrare sul lungomare. Fortunatamente, in nessun caso si sono verificati episodi di vandalismo ai danni degli stabilimenti balneari. 

I controlli della polizia in centro storico a Senigallia
I controlli della polizia in centro storico a Senigallia

Stessa situazione registrata anche dagli uomini del commissariato di Senigallia che, con l’ausilio delle unità cinofile e della polizia stradale di Ancona, hanno costantemente presidiato sia il centro storico dove fino all’una vi erano tante persone, sia il lungomare, dove fino alle ore 3 si potevano contare tantissimi giovani, tra i quali molti provenienti da diverse città della provincia e dall’entroterra. Dopo le 24 gli agenti si sono recati in spiaggia: tra il fuggi fuggi generale, è stata identificata una decina di giovani per i quali scatterà la multa, ma anche in questo caso si è evitato ogni tipo di danneggiamento alle strutture, di abuso e di conseguenza risse derivate dall’assunzione di droga o alcolici.

La droga sequestrata a Senigallia dalla polizia
La droga sequestrata a Senigallia dalla polizia

La serata di controlli non è terminata qui: oltre alle numerose violazioni al codice della strada sanzionate, gli agenti sono riusciti a bloccare un considerevole afflusso di stupefacenti diretti in un noto locale della movida senigalliese. Su una delle navette in partenza dalla stazione, i controlli – che hanno permesso di fare luce innanzitutto sul rispetto delle norme anti covid – hanno fatto saltare fuori anche decine di involucri contenenti diversi tipi di stupefacenti, tra cui una busta contenente 100 gr. di hashish e circa 50 gr. di marijuana. È stata trovata anche della cocaina. Tutta la droga è stata sequestrata e sono in corso accertamenti per risalire ai possessori che l’hanno abbandonata non appena viste le divise.