Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, movida e attenzione alle persone: raddoppiata la presenza dell’Arma

Raddoppiate le pattuglie dei carabinieri in auto e a piedi. Alle 21 un anziano malato di Alzheimer si era allontanato da casa ed è stato ritrovato poco dopo

I carabinieri di Senigallia

SENIGALLIA – La movida sul lungomare e in centro, maggior presenza di persone soprattutto giovanissimi e regolamenti comunali più stringenti per contrastare eccessi e vandalismo. I Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno raddoppiato i controlli e intensificato la loro presenza sul territorio, sia con pattuglie a piedi che in auto disseminate per le principali strade della città e sul litorale. Massicci controlli delle arterie viarie per monitorare e reprimere eventuali comportamenti scorretti alla guida.

Il centro storico e il lungomare hanno registrato un maxi afflusso di persone, soprattutto giovanissimi e minorenni, ma il sabato sera è trascorso senza particolari criticità: non sono stati segnalati abusi etilici né risse.

L’allarme è scattato invece poco prima delle 21, in Corso 2 Giugno, per una persona anziana sofferente di Alzheimer, che senza rendersi conto si era allontanata da casa facendo trascorrere ore di paura ai suoi familiari. L’uomo fortunatamente è stato ritrovato in buone condizioni fisiche e riaccompagnato dalla famiglia. Si era allontanato verso il centro e i Carabinieri, grazie a serrate ricerche, sono riusciti a rintracciarlo in breve tempo.

Sul lungomare dopo le ore 2 è stato controllato un giovane di 22 anni di Senigallia che guidava con andatura incerta: da alcoltest è risultato con un tasso alcolemico di 1,50 grammi per litro. Pertanto è stato denunciato all’autorità giudiziaria per guida in stato d’ebbrezza e la patente è stata ritirata. È stato invece sanzionato amministrativamente un 52enne di Chiaravalle fermato in auto a Montemarciano, dopo le 2 di notte, che al test alcolemico è risultato avere un tasso di 0,80 g/l.