Morto a Roma Fred Bongusto: cantò la rotonda di Senigallia

Un lutto che ha colpito anche la spiaggia di velluto a cui il cantante aveva dedicato la celebre canzone. Mangialardi: «Senigallia è profondamente debitrice per aver veicolato a livello nazionale e internazionale l’immagine del suo principale simbolo, oggi emblema del turismo adriatico»

Fred Bongusto a Senigallia
Fred Bongusto a Senigallia

ROMA – Lutto nel mondo della musica per Fred Bongusto, morto stanotte a 84 anni. Un lutto che ha colpito anche la città di Senigallia, a cui il cantante aveva dedicato la celebre canzone “Una rotonda sul mare”.

L’artista, nato a Campobasso nel 1935, si è spento a notte fonda in un ospedale a Roma: era da tempo malato. In tanti oggi lo ricordano con parole d’affetto e stima per quella sua voce morbida e dolce e per quelle note che hanno caratterizzato la musica italiana dagli anni ’60 in poi.

Oltre a “Una rotonda sul mare”, tra i suoi successi si possono ricordare “Malaga”, “Spaghetti a Detroit”, “Amore fermati”, “Doce doce”, “Tre settimane da raccontare”, “Prima c’eri tu”, “La mia estate con te”. Una carriera per la quale, nel 2005, aveva ricevuto l’onorificenza al merito della Repubblica dal presidente Ciampi.

Tra chi lo ricorda c’è anche il sindaco Maurizio Mangialardi: «Senigallia è profondamente debitrice per aver veicolato a livello nazionale e internazionale l’immagine del suo principale simbolo, la amatissima Rotonda a Mare, divenuta oggi emblema del turismo adriatico». Davanti alla “sua” rotonda sul mare, Bongusto si esibì nel 2006 per la riapertura dopo anni di chiusura del noto monumento senigalliese.

Fred Bongusto a Senigallia
Fred Bongusto a Senigallia

«A noi resta forte e vivo il suo ricordo di una dolce sera di tredici anni fa, quando accettando il nostro invito a prendere parte alle iniziative pensate per celebrare la riapertura della Rotonda si esibì su piazzale della Libertà, proprio di fronte alla sua musa ispiratrice, regalando alla città emozioni indescrivibili. Oggi – conclude Mangialardi – è il momento della tristezza e del cordoglio, ma sapremo quanto prima dimostrare riconoscenza nei confronti di questo nostro grande amico, onorando nella maniera più opportuna la sua memoria».

I funerali si terranno a Roma l’11 novembre, nella Basilica di Santa Maria in Montesanto nota come chiesa degli artisti, in piazza del Popolo.