Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Montemarciano, tamponi alla casa di riposo Marotti: 23 positivi

Gli ospiti della struttura sono risultati tutti positivi, eccetto due. Quattro anziani sono ricoverati negli ospedali di Jesi, Senigallia e Ancona. L'appello del sindaco Bartozzi a Regione, Protezione Civile e Asur

Anziani in ospedale

MONTEMARCIANO – A seguito della positività al Covid-19 di un ospite della casa di riposto ‘Marotti’ di Montemarciano, sono stati sottoposti a tampone tutti i 25 utenti della struttura.

Il primo risultato a esser positivo, un 88enne di Montemarciano, è deceduto all’ospedale di Jesi dove era stato trasferito. Altri quattro utenti contagiati sono stati ricoverati negli ospedali di Senigallia, Jesi e Ancona ed è in valutazione la condizione di un quinto assistito. Dei 19 che si trovano ancora nella casa di riposo, 17 sono risultati positivi al tampone e 2 negativi.

Il personale è gestito da una cooperativa: «L’unica dipendente comunale che lavora nella Rsa è stata messa in quarantena e sta bene», spiega il sindaco di Montemarciano Damiano Bartozzi.

Alla luce di ciò l’amministrazione comunale ha provveduto immediatamente a rinnovare la richiesta di supporto alla Regione, alla Prefettura, alla Protezione Civile e soprattutto all’Asur competente, per far fronte a una problematica non più di carattere socio-assistenziale bensì esclusivamente sanitaria. «La situazione dei soggetti risultati positivi al test e isolati nella struttura è al momento sotto controllo e allo stato attuale non risultano situazioni mediche di particolare criticità. Tutti i familiari degli ospiti sono stati informati della situazione», ha spiegato Bartozzi.

L’amministrazione comunale è in continuo contatto sia con la cooperativa che gestisce la struttura sia con gli organi sanitari competenti nel tentativo di far fronte a tutte le esigenze che si presentano.