Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Tutti a scuola con il sindaco: Damiano Bartozzi ha accompagnato i bambini del progetto Pedibus

Il progetto si attiva ogni sabato, tra gli accompagnatori anche il primo cittadino di Montemarciano che è stato subito riconosciuto dagli alunni

I bambini di Montemarciano che hanno aderito al Pedibus

MONTEMARCIANO- Sabato mattina una gradita sorpresa per i bambini che hanno partecipato al progetto “Pedibus” promosso dall’Amministrazione comunale, dall’Osservatorio Infanzia e Adolescenza, Fiab Vallesina e Istituto Comprensivo Montemarciano-Marina: tra gli accompagnatori c’era il sindaco. Ha cercato di camuffarsi tra occhiali scuri e mascherina, ma i piccoli non li imbrogli, così Damiano Bartozzi è stato tanato praticamente subito.

Insieme a genitori, nonni e volontari, il primo cittadino ha accompagnato i bambini nei rispettivi plessi scolastici di Montemarciano e di Marina, seguendo con i percorsi contrassegnati in piena sicurezza. Una partenza sprint per un progetto attesissimo soprattutto dai piccoli alunni, che hanno così la possibilità di andare a scuola (e poi di tornare a casa) a piedi, insieme ai loro amici, fornendo alla cittadinanza un bellissimo esempio di mobilità sostenibile. Diligentissimi e attenti alle regole e al buon senso, i bambini hanno rispettato l’obbligo delle mascherine e le distanze. Dopo un lungo periodo di attesa dovuto alle zone rosse e arancioni, il progetto Pedibus è partito in fase sperimentale grazie all’adesione di volontari accompagnatori che rendono possibile questo piccolo ma prezioso servizio, tanto apprezzato dai più piccoli. E se gli zaini in spalla fossero meno pesanti dei macigni, questa potrebbe diventare davvero una risorsa anche per il benessere psicofisico dei bambini.

«È un progetto a cui teniamo molto – fanno sapere dall’Amministrazione comunale – con gli obiettivi di incentivare la mobilità sostenibile, creare momenti di tempo insieme tra i bambini, ridurre l’inquinamento nei luoghi sensibili, promuovere Montemarciano come “Città Sostenibile e Amica dei Bambini e degli Adolescenti”». La squadra degli accompagnatori è ancora in via di formazione, per cui si può aderire in ogni momento. Il gruppo di volontari sarà sempre presente per garantire la sicurezza dei minori che non saranno accompagnati.