Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Giovane morto sotto il treno, si cercano le cause

Due i testimoni che hanno assistito all'accaduto. Il giovane ha atteso che il treno merci incrociasse il freccia rossa per gettarsi sui binari. Le indagini sono state effettuare dalla polizia ferroviaria

La polizia a Montemarciano per il suicidio del giovane
La polizia a Montemarciano per il suicidio del giovane

MONTEMARCIANO- Ha messo fine alla sua vita gettandosi sotto un treno merci un 17enne filippino ma da tempo residente a Marina di Montemarciano insieme alla famiglia. L’incidente è avvenuto sotto gli occhi di altri due giovani pesaresi che si trovavano in stazione per fotografare i treni. La scena del suicidio potrebbe essere finita in uno scatto mostrato alla polizia. I due ragazzi avevano scelto quella di Montemarciano, perché la visuale è migliore che in altre stazioni, ma non avrebbero mai immaginato di assistere ad una scena tragica come quella di un suicidio.

I rilievi sono proseguiti fino a tarda serata. L’incidente è avvenuto poco prima delle 19, ma secondo alcuni testimoni, il 17enne si trovava in stazione già da un paio d’ore. Era arrivato con la sua bicicletta ed alcuni addetti gli avrebbero anche chiesto di allontanarsi. Ma il giovane ha continuato a camminare avanti ed indietro sul primo binario, come se stesse attendendo l’arrivo di qualcuno. Poi, nel momento in cui il Freccia Rossa si è incrociato con il treno merci 66862, con un balzo si è gettato sulle rotaie.

Il macchinista aveva iniziato a suonare, ma secondo i testimoni, è stato inutile. Il 17enne aveva deciso di farla finita. Poco prima delle 20 in stazione sono arrivati i genitori che hanno chiesto di poterlo vedere, ma non è stato possibile. Le grida strazianti della madre e poi quelle della fidanzatina arrivata sul posto insieme alla mamma ed alcuni amici sono andate avanti per ore. In stazione, per stare vicino ai familiari, sono arrivati anche molti amici.

La disperazione negli occhi di tanti ragazzini che hanno raggiunto il campetto antistante la stazione, lo stesso dove più volte si sono incontrati insieme al ragazzo. La madre è stata sempre assistita dal personale del 118, mentre il padre ha cercato conforto nei carabinieri che si trovavano sul posto. Nella giornata di oggi dovrebbe essere fissata la data dei funerali.