Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Mobilità sostenibile, c’è anche Arcevia nella ciclovia dei parchi e dei castelli

Contributo di 45 mila euro dalla Regione. L’assessora Latini «Vogliamo dare tutto il nostro apporto affinché la rete ciclopedonale sia sempre più sviluppata»

L'anello verde a Osimo, ciclovia, biciclette, piste ciclabili, mobilità sostenibile

ARCEVIA – Non poteva il paese dei nove castelli mancare tra quelli che saranno collegati dall’apposita ciclovia dei parchi e dei castelli. Si tratta di un percorso, finanziato oggi dalla Regione Marche con 45.652 euro, che unirà i comuni di Arcevia e Cerreto d’Esi per poi ricollegarsi con la Vallesina.

Questa la novità per gli amanti delle due ruote che potranno quindi cimentarsi in una serie di percorsi ciclabili, grazie al cospicuo contributo della Regione Marche di 816 mila euro per la realizzazione di nuove piste ciclabili e la messa in sicurezza delle esistenti. Tra i progetti finanziati, appunto, c’è quello che tocca la perla dei monti.

La ciclovia dei parchi e dei castelli collegherà i comuni di Sassoferrato, Arcevia, Serra San Quirico, Genga e Cerreto d’Esi ma sarà inserita all’interno del più vasto comparto denominato “Distretto cicloturistico della Vallesina” senza contare inoltre i collegamenti con l’area di Senigallia e quindi la ciclovia Adriatica e quello con la ciclovia del Cesano, anch’essa recentemente finanziata da palazzo Raffaello. Quest’ultima, di cui sono partiti i lavori di realizzazione, si snoderà dalla costa ai monti tra i comuni di Mondolfo, Trecastelli, Corinaldo (che sta lavorando anche a un altro progetto ciclabile), San Lorenzo in Campo, Pergola, Serra Sant’Abbondio.

«La mobilità ciclistica ha indubbi vantaggi, non solo dal punto di vista salutare, ma anche sotto l’aspetto socio-culturale – afferma l’assessore regionale con delega alle piste ciclabili Giorgia Latini -. Il mondo delle due ruote è in forte espansione e come regione vogliamo dare tutto il nostro apporto affinché la rete ciclopedonale sia sempre più sviluppata».