Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Migranti: «I senegalesi? Li carico su un aereo e li scarico a Senigallia»

Tra i commenti sul popolare social network ce n'è uno che associa i giovani africani da rimpatriare alla spiaggia di velluto. Ecco il testo

SENIGALLIA – Sta facendo sorridere il commento postato su un social network riguardo la possibilità che Senegal e Senigallia siano praticamente lo stesso luogo. A scriverlo è stato un utente del popolarissimo Facebook, ripreso in modo ironico dai gestori della pagina “Gli immigrati e altri cattivoni leggendari”.

«Carissimo Pino, io non ho mai preso un aereo e nemmeno so le procedure, ma se io ho 100 senegalesi li carico su un aereo e li scarico in Senigallia, quale è il problema. Che devo avere l’accordo col suo paese?».

Questo il testo del commento postato su una discussione relativa al rimpatrio di migranti, a cui sono seguiti centinaia di commenti ironici del tipo “E i rom? A Roma!”, “Gli ansiosi ad Anzio”, “i tori a Torino, i cretini a Creta”. C’è anche chi ha ritenuto «Bisogna informare il sindaco di Senigallia, prima che sia troppo tardi. Maurizio Mangialardi».

Insomma un errore grossolano trattato dai vari utenti Facebook anche in maniera più pesante, ma che rappresenta anche un po’ il limite a cui si è arrivati, con commenti gettati in pasto al web senza nemmeno un momento di riflessione.