Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Meteo, rimane l’allerta idrogeologica fino a lunedì 26. Dopo Senigallia, scuole chiuse a Montemarciano

Le condizioni di maltempo che imperversano sulla Regione Marche dureranno fino al 26 febbraio: provvedimenti in vari comuni su istituti scolastici e centri comunali

Il fiume Misa a Senigallia ingrossatosi per le piogge
Il fiume Misa a Senigallia ingrossatosi per le piogge

SENIGALLIA – Non accenna a diminuire in intensità l’ondata di maltempo che sta imperversando sulle Marche e sulla provincia di Ancona. La Protezione civile regionale ha infatti diramato un altro avviso di condizioni meteo avverse valido dalle ore 00 del 25 febbraio alle ore 24 del 26 febbraio, quindi due giorni in più rispetto al precedente bollettino, in cui il territorio costiero e vallivo del senigalliese sarà proprio al centro della “scena”.

Una fase di preallarme e allarme che va avanti già da due giorni e che sta destando preoccupazione nella popolazione locale e non solo. Se la situazione di oggi, fanno sapere dal servizio Protezione civile della Regione Marche, risultava all’interno dei parametri della normalità, le previsioni annunciano un peggioramento delle condizioni meteo: alla pioggia, al vento e alle criticità idraulica (allagamenti ed esondazioni) e idrogeologica (frane e smottamenti) si è aggiunta anche un’ondata di freddo che porterà la colonnina di mercurio al di sotto dello zero con forti possibilità di nevicate e gelate anche a quote di pianura.

Tuttavia, la sala operativa e il centro funzionale della Protezione civile regionale monitorano costantemente il meteo e tutte le situazioni esposte a maggiore criticità. Così la situazione viabilità viene attenzionata da Autostrade per l’Italia e dalla Polizia Stradale: l’arrivo di una corrente di aria gelida di origine siberiana, associata a perturbazioni estese e persistenti fin dalle prime ore di domenica 25 febbraio, causerà nevicate e precipitazioni nevose sull’A14 tra Bologna e Pesaro, che potrebbero poi, nel pomeriggio-sera di domenica, estendersi nel tratto tra Pesaro e Ancona.

Il nucleo di aria fredda siberiana in arrivo sul versante adriatico determinerà nevicate fino alla fascia costiera anche nella giornata di lunedì 26 febbraio, inizialmente fino a 300 metri, per abbassarsi fino al livello del mare dal primo pomeriggio. Le cumulate nevose saranno deboli o localmente moderate.

Proprio per il protrarsi delle cattive condizioni meteo, anche il Comune di Montemarciano, dopo aver attivato il centro operativo comunale, ha emanato un’ordinanza (la n.14/2018) a firma del sindaco Liana Serrani, valido per la giornata di lunedì 26 febbraio, sulla chiusura di scuole di ogni ordine e grado e del centro ricreativo per disabili “Lo scrigno dei desideri”, come già messo in atto da altre realtà quali Senigallia o Ancona.