Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Marzocca, positivo al covid passeggia fuori casa: denunciato e sanzionato

Nella frazione di Senigallia il grave episodio: bloccato un 33enne. A Ostra cliente beccato mentre sorseggia un caffè al bar: multa a lui e all'esercente

I controlli dei carabinieri a Senigallia
I controlli dei carabinieri

SENIGALLIA – È stato trovato fuori dalla propria abitazione nonostante sapesse di essere positivo al covid-19. Per questo motivo è stato sanzionato e denunciato un cittadino di 33 anni che passeggiava nella frazione di Marzocca. L’episodio è avvenuto ieri sera, 4 marzo, poco dopo le ore 23 in una via della frazione a sud di Senigallia, non lontano dalla propria abitazione.

I carabinieri, dopo averlo identificato, hanno accertato che due giorni fa gli era stato comunicato l’esito di un tampone: era positivo al covid-19. Non sarebbe dunque dovuto uscire di casa per almeno dieci giorni, in attesa del successivo test molecolare. L’uomo, un nigeriano classe ’88 residente del posto, è stato quindi denunciato in base all’articolo 260 del testo unico sulle leggi sanitarie (R.D. 1265/1934) ma anche sanzionato perché aveva comunque violato l’orario imposto con il coprifuoco.
Stesso motivo per cui è stato multato per 400 euro anche un altro cittadino, di origini brasiliane, trovato alla guida di un’auto a Marzocca dopo le ore 22, in violazione quindi delle norme che disciplinano il coprifuoco.

I controlli dei carabinieri hanno interessato ieri mattina, 4 marzo, anche un bar di Ostra, dove un cliente stava sorseggiando un caffè senza alcuna giustificazione. È scattata la multa da 400 euro anche per l’esercente che ha rischiato anche la chiusura dell’attività per alcuni giorni. Un caffè decisamente costoso e amaro.
Poco dopo, gli stessi militari ostrensi hanno fermato e controllato un uomo che non poteva trovarsi in paese in quanto residente a Falconara Marittima e fuori comune senza un valido motivo: anche per quest’ultimo individuo, di nazionalità nigeriana, è scattata la sanzione da 400 euro per la violazione delle norme anti contagio da covid.