Maltempo, situazione drammatica a Montemarciano dopo la mareggiata

Il tratto di lungomare invaso dall'acqua è stato chiuso al traffico. È stato fissato un incontro con la Regione che attende di firmare la convenzione con il Ministero ed ottenere così i fondi per le scogliere

I danni della mareggiata che ha coinvolto Marina di Montemarciano
I danni della mareggiata che ha coinvolto Marina di Montemarciano

MONTEMARCIANO – A Marina di Montemarciano il mare continua a mangiare la spiaggia. La violenta mareggiata, ancora in corso dalla nottata, ha causato danni alle attività presenti sul litorale, ma anche ad alcune abitazioni fronte mare, molte delle quali in vendita a prezzi stracciati proprio a causa del problema che interessa da tempo quel tratto di lungomare.

Una situazione che si protrae da anni per cui l’unica soluzione sarebbero delle scogliere: i fondi, 12 milioni di euro, sono già sul tavolo, anche se mancano ancora alcuni passaggi: per fare partire i lavori bisognerà prima che la Regione firmi la convenzione con il Ministero; solo dopo ci sarà il via libera.

Il giorno dopo la mareggiata, la pressione sulla questione da parte del comitato e dei proprietari degli chalet è aumentata: si auspica che a breve la Regioni convochi le parti interessate per arrivare ad una svolta. Questa mattina, mercoledì 13 novembre, il sindaco di Montemarciano Damiano Bartozzi ha fatto un sopralluogo insieme ai vigili urbani: «Siamo in attesa di un incontro con la Regione – spiega – ha accolto la nostra proposta ed è già stata fissata una data, siamo in attesa di conferma».

Per garantire la sicurezza degli automobilisti, il tratto interessato dalla mareggiata è stato chiuso al traffico veicolare. L’accesso è consentito solo ai residenti e a quanti possiedono un’attività.