Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Magazzini disinfestati all’ospedale di Senigallia

Dopo le segnalazioni riguardo animali presenti in alcuni locali seminterrati, si è intervenuti con la pulizia e lo spostamento dei materiali sanitari

L'ospedale di Senigallia: l'edificio di riadiologia e diagnostica per immagini, nefrologia, dialisi
L'ospedale di Senigallia: l'edificio di riadiologia e diagnostica per immagini, nefrologia, dialisi

SENIGALLIA – Altre grane per l’ospedale di Senigallia dove, in alcuni magazzini posti ai piani terreni o seminterrati, sono state trovate tracce del passaggio di piccoli animali. La segnalazione era stata lanciata dal comitato regionale dell’Associazione nazionale emodializzati dialisi e trapianto (Aned) in merito alla presenza di topi nei locali adibiti a magazzino del centro dialisi.

I problemi nascono dal fatto che la palazzina, nonostante i lavori, non è nuovissima: alcuni materiali tenuti nei magazzini, anche molto preziosi nel senso che poi servono per il trattamento di depurazione del sangue dei pazienti, sarebbero stati esposti al contatto con animali e insetti. L’Aned sottolinea come questa situazione abbia portato anche al mancato utilizzo di certi presidi sanitari.

Dalle segnalazioni, non nuove per la verità, si era intervenuti con un primo provvedimento: quello di spostare scatoloni, pacchi e confezioni nei locali adiacenti alla dialisi, ma il problema di fondo – le presenze non gradite – è rimasto irrisolto; poi c’era stato un secondo intervento, la disinfestazione dei locali. L’intervento risolutivo chiesto dall’associazione dializzati trova d’accordo anche la direzione ospedaliera e del reparto di nefrologia: al centro della questione, oltre alle problematiche sulla palazzina, c’è anche la ristrutturazione dei magazzini per cui ci sono già dei progetti; la gara sarebbe già stata espletata ma sembrerebbero mancare le risorse, importanti, per la risoluzione definitiva del problema comune a tutte le strutture datate e a rischio infiltrazioni.