Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Lo spettacolo “Vetri rotti” e l’incontro di Libera a Senigallia rinviati per il maltempo

Alcune iniziative sono state rimandate per neve e ghiaccio, mentre la commedia de La Sciabica al circolo del Cesano e la mostra di Pegoli alla Rocca "resistono" ancora al meteo avverso

Scena dello spettacolo "Vetri rotti"
Scena dello spettacolo "Vetri rotti"

SENIGALLIA – Spettacoli e incontri rinviati in città a causa del perdurare delle condizioni di maltempo. A farne le spese per la presenza di neve e ghiaccio che stanno creando disagi alle persone e alla circolazione stradale sono lo spettacolo “Vetri rotti” e l’incontro “Mafie e caporalato” previsti entrambi per giovedì 1 marzo alle 21.

L’ondata di maltempo che sta interessando la città ha indotto gli organizzatori a rinviare la recita prevista al teatro La Fenice di Senigallia con protagonisti Elena Sofia Ricci, GianMarco Tognazzi e Maurizio Donadoni (in FOTO). Lo spettacolo, che chiude la stagione di prosa 2017/18 organizzata dalla Compagnia della Rancia, è stato rinviato al 19 marzo.

Stessa sorte per il previsto incontro su “Mafie e caporalato” di oggi giovedì 1 marzo, alle ore 21: anche l’appuntamento promosso dal presidio Libera “Attilio Romanò” slitterà a data da destinarsi causa maltempo.

Non verrà rinviato invece – grazie al miglioramento (previsto) delle condizioni meteo – il quinto appuntamento con “Teatrando di borgo in borgo”, la rassegna itinerante di teatro dialettale promossa dal Comune di Senigallia in collaborazione con le associazioni culturali cittadine. Domenica 4 marzo, alle ore 17 al Centro civico di Cesano, la Filodrammatica La Sciabica presenta “Orilio… Orilio”, commedia in due atti di Paolo Cappelloni, per l’adattamento e la regia di Ezio Giorgini. Sul palco saliranno Paolo Baldini, Laura Rossi Magi, Donatella Angeletti, Elio Mancinelli, Sara Gasparini, Maria Luisa Giambartolomei e Edda Baioni. Come anche per gli altri spettacoli della rassegna, l’ingresso è gratuito.

Il giorno prima, invece, alle ore 17:30 alla Rocca roveresca, si terrà (maltempo permettendo) l’inaugurazione della mostra del fotografo senigalliese Giorgio Pegoli “Le donne i bambini, la guerra”. L’appuntamento di sabato 3 marzo rientra nell’ambito delle attività della Scuola comunale di Pace “Vincenzo Buccelletti” e sarà un’esposizione incentrata sulla donna e sul suo ruolo cruciale nei momenti difficili e dolorosi della guerra. Le fotografie sono il risultato di oltre cinquanta viaggi volti a documentare i grandi conflitti della seconda parte del Novecento, dal Vietnam all’Iraq, dalla Bosnia al Ciad alla Russia.

Oltre ad aver avuto la prestigiosa copertina del Times nel 1998, le opere di Pegoli sono esposte presso il Museo della Fotografia di Losanna, il Museo delle Culture europee di Berlino e la Fondazione Matiz di Città del Messico. La mostra, che sarà visitabile fino a domenica 8 aprile, inaugura anche il programma di iniziative predisposto dal Comune di Senigallia in occasione del mese della donna.