Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Senigallia, Lega e Fratelli d’Italia hanno deciso: il candidato sindaco del centrodestra sarà Riccardo Pizzi

Dopo mesi di discussioni e a pochi mesi dalle elezioni comunali, i due maggiori partiti della coalizione danno uno scossone e scelgono l’avvocato 45enne. Ma rimane l’appello a Forza Italia a unirsi

Riccardo Pizzi
Riccardo Pizzi

SENIGALLIA – Alla fine c’è un nome. Quello di Riccardo Pizzi alla guida di una coalizione di centrodestra al momento formata solo da Lega, Fratelli d’Italia e dalla lista La Civica. Dopo tanto discutere, vari rifiuti e indisponibilità, due dei tre partiti nazionali che formano il centrodestra convergono su una personalità riconosciuta in città per costituire l’alternativa al centrosinistra e al suo candidato Fabrizio Volpini per le elezioni del nuovo sindaco di Senigallia.

L’impegno civico e politico di Riccardo Pizzi, avvocato 45enne, nasce dalle battaglie per risolvere alcune problematiche legate all’ex arena Italia; da lì è poi nato il gruppo che ha dato vita alla lista Senigallia Bene Comune, di cui Pizzi ha fatto parte fino all’estate 2019; l’entusiasmo lo ha trascinato anche a essere un punto di riferimento per il comitato cittadino a difesa dell’ospedale di Senigallia che analizza le varie criticità in ambito sanitario locale. Ora si profila un altro impegno, di ben altra entità e intensità.

Questa coalizione, al momento priva di Forza Italia e Unione Civica, ha individuato Riccardo Pizzi come candidato alla guida del centrodestra senigalliese, di fatto scalzando l’ex comandante della Polizia Stradale Paolo Molinelli che alcuni davano per certo. Ma rimane valido l’invito a creare un fronte unito e compatto: invito valido per i due gruppi consiliari ma anche per le altre forze civiche che vogliono dare un segnale di discontinuità alla politica senigalliese. 

La spiaggia di velluto da decenni è guidata da giunte targate Pd e sostenute da varie liste che si radicano nella sinistra moderata e ambientalista locale: liste che hanno saputo finora fare quadrato attorno a un candidato unico, mentre a settembre 2020 il panorama a sinistra sarà particolarmente frammentato. Occasione più che ghiotta per il centrodestra: più sarà unito, più avrà chances. 

Da qui l’appello che ieri ha mosso Fratelli d’Italia – tramite l’ex portavoce Ciccioli – e oggi rinnova la Lega di Senigallia: «La coalizione rimane aperta a tutti partiti politici e alle forze civiche che intendono sostenere tale candidatura (quella di Riccardo Pizzi, Ndr), rimanendo in attesa che Forza Italia convenga con Lega e Fratelli d’Italia per l’unità del centrodestra».