Lavori a rilento alla Cesanella, più spediti a Marzocca

Lavori in corso a Marzocca per il nuovo centro ambiente, sopralluogo di Mangialardi e Monachesi
Lavori in corso a Marzocca per il nuovo centro ambiente, sopralluogo di Mangialardi e Monachesi

SENIGALLIA – Procedono ancora a rilento i lavori per il sottopasso della Cesanella, il quartiere dove si sta realizzando un bypass alla statale Adriatica. Il cantiere è stato oggetto di un veloce sopralluogo ieri da parte dell’amministrazione comunale che ne ha ribadito l’utilità. Dopo la rotatoria per eliminare l’incrocio con via Perugino e via Giotto e la nuova area di sosta a servizio della scuola e delle attività commerciali, l’intervento di riqualificazione di Largo Michelangelo alla Cesanella prosegue con la realizzazione del sottopassaggio per l’attraversamento della statale Adriatica, funzionale al raggiungimento in sicurezza del lungomare Mameli.

Il cantiere è stato avviato lo scorso 3 dicembre per realizzare la nuova opera pubblica che rientra tra le opere di urbanizzazione previste con la lottizzazione tra via Cellini e via Sanzio e dovrebbe ultimarsi entro il 3 maggio, data prevista anche nell’ordinanza che modifica la viabilità sul tratto interessato. Il cantiere però risulta fermo come segnalato in più d’una occasione dai residenti della zona.

Il sopralluogo che ha visto impegnati il sindaco Maurizio Mangialardi e l’assessore ai Lavori pubblici Enzo Monachesi è proseguito poi in altre zone dove sono in corso altri interventi. Come alla stazione ferroviaria, in viale Bonopera, dove sono in fase di ultimazione i nuovi parcheggi. Si tratta di 51 stalli di sosta su una superficie di circa 1700 metri quadrati a ridosso del centro storico di Senigallia. “Un’opera molto importante – ha commentato il primo cittadino – che oltre a riqualificare un’area notoriamente degradata, amplia l’offerta di posti auto. Non solo veicoli però. L’attenzione si è concentrata anche sui pedoni e sull’ambiente. Dopo le aspre critiche per l’abbattimento della pinetina, sarà infatti realizzata una fascia verde della larghezza di 2,50 metri di separazione tra viale Bonopera e il parcheggio.
Per quanto riguarda i pedoni, invece, il camminamento sulla trafficatissima via senigalliese è più sicuro grazie all’allargamento del marciapiede lato monte. Anche questo intervento è stato oggetto di contestazioni perché considerato troppo largo rispetto alla carreggiata, mettendo in difficoltà gli automobilisti che in quel tratto devono circolare su tre corsie. Un collegamento sarà infine realizzato con il sottopasso pedonale sull’incrocio della Penna. Lo stesso sottopasso sarà poi oggetto di un prolungamento verso viale IV Novembre, non appena ripartiranno i lavori per un altro intervento di riqualificazione, arenatosi per un contenzioso tra privati.

Ancora un mese di lavori a Marzocca, dove è in corso l’intervento per la costruzione del nuovo Centro Ambiente della frazione. Si tratta di un potenziamento della raccolta differenziata in una città che già conta altri due centri ambiente (quello storico di Sant’Angelo e quello lungo la sp. Arceviese, nei pressi di Borgo Bicchia). Attraverso una rete diffusa di strutture comunali, sarà quindi possibile intercettare quei rifiuti che non vengono raccolti direttamente a domicilio. Per l’intervento sono stati utilizzati 1,2 milioni di euro, arrivati per lo più dall’Europa mentre circa 275mila euro da fondi di bilancio comunale.

Terminato invece l’intervento di riqualificazione dello Skate Park alle Saline di Senigallia, luogo di aggregazione di molti giovani e che necessitava d’un importante restyling. La pianificazione è avvenuta anche attraverso il dialogo con i ragazzi della “TNT Crew” che hanno contribuito all’individuazione degli interventi più consoni alla modernizzazione della struttura, mentre la Regione ha contribuito con circa 100mila euro di fondi, suddivisi in due tranche.