Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Lavori pubblici e sostegno a imprese e famiglie: Trecastelli riparte così

Il via ad alcuni interventi su strade, rotatorie e scuole cittadine, assieme all'esenzione del canone di occupazione del suolo pubblico sono le chiavi per rimettere in moto l'economia del territorio

Comune di Trecastelli
Comune di Trecastelli

TRECASTELLI – Rotatorie, rifacimenti degli asfalti, lavori per le scuole. E poi riduzione di alcune tariffe per i servizi scolastici e per il canone di occupazione del suolo pubblico. Sono queste, assieme alle altre già intraprese settimane fa, le due strade che l’amministrazione comunale vuole percorrere per rilanciare l’economia, per dare sostegno cioè alle imprese e alle famiglie di Trecastelli in questo particolare contesto di difficoltà legato al prolungato stop per il coronavirus.

Innanzitutto i lavori stradali: proprio da oggi, lunedì 18 maggio, prenderà il via il rifacimento del manto stradale di alcuni tratti di strade comunali, via Santo Stefano, via Antonelli e via Aldo Moro. Nel frattempo, in accordo con la Provincia di Ancona che ha stanziato alcuni finanziamenti, come afferma il vicesindaco e assessore al bilancio e ai tributi Alessandro Pellegrini, si stanno progettando le rotatorie in via Nevola, via Fornace, via Mulino a Passo Ripe e quella in via del Bosco a Monterado. 

Poi il capitolo scuole: a breve partiranno importanti interventi di edilizia scolastica. Nello specifico, gli interventi l’adeguamento sismico e l’efficientamento energetico della scuola di Ponte Rio, finanziato per 450 mila euro e l’adeguamento sismico della palestra della scuola di Ripe finanziato per 115 mila euro.

«Si riparte con tutte le precauzioni del caso, nel rispetto delle norme, ma bisogna assolutamente ripartire: gli enti pubblici locali hanno un ruolo importante anche nella ripresa economica del territorio. In queste settimane è stato fatto un lavoro rilevante per portare avanti tutti gli obiettivi che l’amministrazione si è posta in fase di bilancio» ha commentato il sindaco Marco Sebastianelli.

Marco Sebastianelli e Alessandro Pellegrini
Marco Sebastianelli e Alessandro Pellegrini

L’altra strada intrapresa dall’amministrazione è quella di sostenere le attività economiche e i cittadini di Trecastelli, in questo particolare contesto economico di difficoltà: due i provvedimenti approvati. Data l’anticipata conclusione delle attività scolastiche per l’emergenza coronavirus, si provvederà a rideterminare la tariffa della quota annuale dei servizi integrativi della scuola dell’infanzia, che sarà ridotta in relazione ai giorni di mancata erogazione del servizio. Poiché il pagamento è stato effettuato entro gennaio 2020, l’importo della riduzione verrà automaticamente scontato dalla quota relativa all’anno scolastico 2020/2021 o, in alternativa, potrà essere oggetto di rimborso, a seguito di presentazione di un’apposita domanda. Anche le tariffe del trasporto scolastico sono in fase di rideterminazione, ma gli uffici comunali stanno ancora analizzando l’iter amministrativo. Dalla giunta fanno intanto sapere che verrà comunque rimborsata una quota. Per quanto riguarda invece i buoni pasto della scuola e del centro dell’infanzia, l’attuale sistema di pagamento e prenotazione consente il blocco dei pagamenti e ciascun utente ha visto congelato il proprio eventuale credito collegato ai buoni pasto acquistati, utilizzabile per il prossimo anno scolastico. Anche in questo caso, qualora l’utente non fosse più interessato al servizio mensa, l’importo del credito relativo ai buoni pasto acquistati verrà restituito con rimborso diretto, a seguito di presentazione di apposita domanda.

Anche le attività commerciali godranno di un’importante agevolazione: l’amministrazione comunale di Trecastelli ha deciso l’esenzione dal pagamento della tassa di occupazione del suolo pubblico, per l’intero anno 2020, degli spazi già concessi ma anche di quelli ulteriori che dovessero necessitare a tali imprese, previa valutazione tecnica degli uffici competenti. Lesenzione dal pagamento della cosap per l’anno 2020 verrà estesa anche a tutti gli operatori mercatali, sia titolari di concessione di posteggio, sia ai venditori che si presentano alla “spunta” dei posteggi liberi.

Informazioni e documentazioni richieste sono disponibili nel sito internet del comune a questo link.