Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

La ricca stagione al Goldoni, per riflettere e condividere cultura

Il teatro di Corinaldo ospiterà oltre 15 appuntamenti e spettacoli tra attori professionisti e dilettanti amatoriali: ecco il calendario

Il teatro C. Goldoni di Corinaldo
Il teatro C. Goldoni di Corinaldo

CORINALDO – Alessandro Haber e Lucrezia Lante Della Rovere, Vittorio Sgarbi, Pamela Villoresi e Claudio Casadio. E ancora: Amanda Sandrelli, Eleonora Ivone, Simone Colombari, Giorgio Borghetti, Sergio Muniz, Francesca Nunzi, Diego Ruiz e Maria Lauria, oltre all’ormai “amica” E.Sperimenti/GDO Dance Company. Sono i protagonisti della nuova stagione teatrale 2017/18 realizzata dal Comune di Corinaldo in collaborazione con AMAT attraverso il contributo di MiBACT e Regione Marche.

Una stagione importante anche perché affiancata da altre iniziative teatrali: ai cinque spettacoli teatrali in abbonamento da gennaio ad aprile 2018 (con un titolo in regalo per gli abbonati) si aggiungono alcuni eventi fuori abbonamento di cui due in collaborazione con il teatro Valmisa, quelli per ragazzi e bambini a cura di ATGTP Associazione Teatro Giovani-Teatro Pirata nonché i mari momenti con rappresentazioni teatrali amatoriali affidati al “Teatro Time”, realtà corinaldese.

«Questa programmazione non è fine a se stessa – sono le parole dell’assessore alla cultura Giorgia Fabri – ma ci consente di far partire altre progettualità, legate al territorio, al turismo, all’economia. Vogliamo che a teatro si possa respirare cultura, vogliamo il teatro diventi un laboratorio per imparare ad ascoltare e crescere. L’obiettivo del teatro è proprio quello di far riflettere: attraverso il teatro i bambini trovano un linguaggio per ascoltare, i ragazzi per imparare, noi adulti troviamo un linguaggio che ci permette di rallentare e pensare».

Il ricco cartellone teatrale prenderà avvio proprio con una rappresentazione amatoriale in cui reciteranno anche il sindaco, il vicesindaco e due preti: non quelli finti, ma quelli veri che la comunità corinaldese conosce bene: sabato 16 e domenica 17 dicembre infatti, il primo cittadino Matteo Principi, assieme al vice sindaco Rosanna Porfiri, a don Davide Barazzoni e a don Stefano Basili prenderanno parte a “Aggiungi un posto a tavola”, con il ricavato che verrà interamente devoluto agli oratori di Corinaldo e del Portone di Senigallia.

Martedì 16 gennaio saranno Alessandro Haber e Lucrezia Lante Della Rovere a salire sul palco del Goldoni con “Il padre” di Florian Zeller e la regia di Piero Maccarinelli. La pièce racconta con ironica delicatezza e acume, lo spaesamento di un uomo la cui memoria inizia a vacillare e a confondere tempi, luoghi e persone. Con grande abilità «Il padre» ci fa vivere per empatia le contraddizioni di chi non più a distingue più reale e immaginario e ci coinvolge in un percorso toccante e poetico.

Domenica 4 febbraio, fuori abbonamento e in omaggio agli abbonati, il cartellone del Goldoni propone “Michelangelo” spettacolo di e con Vittorio Sgarbi, nuova e affascinante esplorazione ‘multisensoriale’ sull’universo del grande artista autore di capolavori come La Pietà e gli affreschi della volta della Cappella Sistina e su un periodo emblematico e unico per l’arte italiana.

Pamela Villoresi e Claudio Casadio sono protagonisti di “Il mondo non mi deve nulla” di Massimo Carlotto con la regia Francesco Zecca, in scena mercoledì 21 febbraio. Riflessione sul senso che diamo alle nostre vite e sulla libertà di scelta, la commedia ha per protagonisti, sullo sfondo di una Rimini in attesa di turisti, Adelmo, ladro stanco e sfortunato e Lise, croupier tedesca in pensione. Nessuno dei due corrisponde al ruolo che dovrebbe ricoprire e in una spirale di equivoci, eccessi e comicità si sviluppa tra i due un rapporto bizzarro ma intenso sul piano dei sentimenti.

Martedì 6 marzo Amanda Sandrelli, Eleonora Ivone, Simone Colombari, Giorgio Borghetti portano in scena “Boomerang. Il mondo che vorrei” scritto e diretto da Angelo Longoni. Una famiglia bloccata in un casale in campagna da una grande nevicata attende di poter celebrare il funerale del padre patriarca. Commedia divertente e scorretta «Boomerang» prende di mira la principale istituzione della nostra società borghese e i suoi stereotipi, sfociando in un caos da black comedy.

Giovedì 22 marzo «Cuori scatenati», nuova ed esilarante commedia di Diego Ruiz, esperto nel mettere in scena i rapporti di coppia e le sue sfaccettature. Nella divertentissima commedia degli equivoci portata in scena da Sergio Muniz, Francesca Nunzi, Diego Ruiz e Maria Lauria, il ‘ritorno di fiamma’ è l’assoluto protagonista: amori finiti che all’improvviso sbocciano di nuovo e ci si rende conto che, in realtà, non sono mai finiti.

A chiudere il cartellone, sabato 7 aprile, è l’appuntamento con la danza contemporanea. In scena E.Sperimenti/GDO Dance Company – al Goldoni ormai di casa – che, con le coreografie di Federica Galimberti, propone «Convergenze», energetica combinazione di elettronica e luce, ritmo e movimento che attinge alla cultura dell’hip-hop, dell’urban e dello street creando un linguaggio nuovo contaminato.

Giorgia Fabri e Paolo Pirani
Giorgia Fabri e Paolo Pirani

Ma la stagione presentata dall’assessore alla cultura Giorgia Fabri e dal dirigente del settore cultura del Comune di Corinaldo Paolo Pirani (in FOTO) va avanti con gli spettacoli fuori abbonamento: domenica 11 marzo “Santa Napoli” dei Caracò, venerdì 16 marzo “Le api, l’Universo e tutto quanto” monologo di Massimo Spagnuolo, domenica 29 aprile “Fino all’ultimo sguardo-Ritratto messicano di Tina Medotti” della Compagnia teatri d’imbarco (il primo e il terzo sono in collaborazione con il teatro Valmisa).

Oltre al già citato spettacolo con le “autorità” corinaldesi, la stagione di teatro amatoriale curata da “Teatro Time” di Vittorio Saccinto prosegue con “Shakespeare in love” e “A qualcuno piace caldo”. A maggio poi gran finale con gli studenti della terza media di Corinaldo recitanti nello spettacolo “State buoni se potete”.

Anche per i più piccoli c’è spazio e modo di venire a teatro: l’Associazione Teatro Giovani-Teatro Pirata ha previsto spettacoli anche al Goldoni di Corinaldo. Martedì 26 dicembre ci sarà “Un babbo a Natale”, la nuova produzione teatrale dell’Atgtp; domenica 21 gennaio i Giallomare Minimal Teatro proporranno un teatro d’attore e disegni dal vivo su lavagna luminosa dal titolo “Cappuccetto e la nonna”. Domenica 18 febbraio va in scena “La Regina delle nevi”, una della più conosciute fiabe di Andersen nella interpretazione della compagnia Armamaxa. Il 4 marzo il Goldoni ospiterà “I Tre porcellini” della compagnia Giallomare Minimal Teatro: uno spettacolo di teatro d’attore e computer graphic.

Uno sguardo agli abbonamenti e ai prezzi: per la prosa l’abbonamento a 5 spettacoli è di 90 euro per il primo settore, 75 per il secondo (Info al botteghino del teatro Goldoni). I biglietti sono acquistabili il giorno di spettacolo dalle 20 (a 18 euro per il primo settore, 15 euro per il secondo, con riduzioni rispettivamente a 15 euro e a 12 euro per ragazzi fra 16-30 anni e per possessori della Carta del Donatore AVIS). Dato il ridotto numero di posti è obbligatoria la prenotazione tre giorni prima della data di spettacolo. Biglietti anche nei punti vendita AMAT/VivaTicket, sul sito vivaticket.it e al Call center dello spettacolo tel. 071/2133600. Informazioni: AMAT 071/2072439 e Teatro Goldoni tel. 3386230078 – teatro@corinaldo.it. Inizio spettacoli ore 21:15 (ore 17 quelli per ragazzi).