Senigallia, in arrivo gli investimenti per la Cittadella dello Sport

L'ammontare complessivo dei lavori è di 930 mila euro. Gli interventi interesseranno la pista d'atletica, la piscina, ma anche la sostituzione del pallone dei campi da tennis

Impianti sportivi Saline

SENIGALLIA – È stato un percorso lungo più di tre mesi quello che ha permesso alla Uisp di aggiudicarsi la gestione degli impianti sportivi delle Saline che dal 1° ottobre 2019 torneranno nella disponibilità della società. Un financial projec articolato quello che ha permesso alla Uisp di aggiudicarsi la gara europea indetta dal Comune di Senigallia: «Da ieri si è aperta una fase nuova per lo sport senigalliese: alla fine di un percorso lungo, articolato, trasparente e soprattutto vantaggioso per la città, non solo gli impianti sportivi delle Saline avranno finalmente un nuovo gestore, ma soprattutto saranno avviati immediatamente una serie di interventi volti a concretizzare il progetto della Cittadella dello Sport» – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi.

Si tratta di un investimento di oltre 200 mila euro in due anni quello presentato dalla Uisp, soldi che consentiranno all’amministrazione comunale di intervenire su quegli impianti vetusti che necessitano di lavori a breve: «Gli investimenti interesseranno da subito le strutture, e in particolare la piscina e il corpo spogliatoi, nonché la demolizione e la successiva ricostruzione del pallone del tennis – prosegue il sindaco -. Il tutto per un ammontare complessivo di 930 mila euro. Ma non solo, grazie al lavoro svolto dall’ingegnere Gianni Roccato e dagli uffici dell’area tecnica in fase di discussione del progetto con il soggetto proponente, erano stati previsti ulteriori 100 mila euro a disposizione dell’amministrazione comunale per la riqualificazione di impianti già esistenti. Tali risorse, che in sede di gara sono poi raddoppiate superando i 200 mila euro da spendere nei prossimi due anni, saranno destinate in via prioritaria alla riqualificazione della pista d’atletica. Insomma, un grandissimo risultato per la nostra comunità, che potrà beneficiare di impianti sportivi nuovi o riqualificati, ma soprattutto governati in maniera efficiente e rispondente alle reali esigenze dei cittadini, cosa che non sarebbe stato possibile garantire attraverso una gestione in economia».

I financial project rappresentano un’opportunità per il pubblico: «Sono il futuro – spiega l’ingegner Gianni Roccato, dirigente del Comune di Senigallia -. Attraverso un progetto di finanza per la gestione e la riqualificazione si può intervenire dove altrimenti, a causa della mancanza di disponibilità economica per un ente, non sarebbe possibile». Il prossimo impianto sportivo senigalliese, per cui potrebbe essere richiesto un financial project in modo da consentirne la riqualificazione è il Centro Sportivo Ponte Rosso.