Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

S’intrufola in un appartamento disabitato, seconda denuncia in due giorni a Senigallia

I residenti chiamano il 112: un26enne riferisce di volersi fare una doccia ma, stando ai carabinieri, usava l'abitazione vuota per viverci a scrocco

Invasione di edificio e danneggiamento al complesso residenziale Le Piramidi al Cesano di Senigallia: seconda denuncia in due giorni per un 26enne fermato dai carabinieri
Invasione di edificio e danneggiamento al complesso residenziale Le Piramidi al Cesano di Senigallia: seconda denuncia in due giorni per un 26enne fermato dai carabinieri

SENIGALLIA – Seconda denuncia in due giorni per il ragazzo di origini marocchine che si è intrufolato in due appartamenti dello stesso complesso residenziale Le Piramidi, al Cesano di Senigallia. Ieri sera, 26 maggio, l’episodio più recente. A dare l’allarme ai carabinieri sono stati alcuni residenti che hanno visto una persona introdursi in un appartamento passando dalla finestra.

Immediata la verifica con cui i militari della compagnia cittadina hanno accertato l’identità del giovane: si tratta di un cittadino marocchino classe ’95, residente in Emilia Romagna, che due giorni fa era stato denunciato dalla Polizia per i reati di danneggiamento e invasione di edifici. Anche in quel caso – ma non si tratta della stessa abitazione – erano stati gli inquilini del complesso residenziale a segnalare alle forze dell’ordine che c’era qualcuno in un appartamento disabitato. 

Ai carabinieri intervenuti, il giovane ha detto di esservi entrato con lo scopo di farsi solo una doccia ma l’ipotesi è che sfrutti l’assenza dei proprietari per viverci, almeno durante i mesi freddi. Per vivere il giovane 26enne ha riferito di svolgere lavori saltuari, per lo più come collaboratore nelle cucine di alcuni ristoranti. Entrate non sempre certe dunque che non gli consentirebbero di prendersi una casa in affitto.

Di certo c’è invece che ha forzato una finestra per intrufolarsi nell’appartamento, al momento disabitato, al Cesano e la cosa gli costerà una seconda denuncia da parte dei carabinieri per danneggiamento e invasione di edifici oltre a quella fatta due giorni fa dai poliziotti del commissariato di Senigallia. In aggiunta, il questore di Ancona aveva anche emesso il provvedimento del divieto di ritorno nel comune di Senigallia per tre anni.