Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Consiglio comunale di Senigallia, oltre alla sfiducia al sindaco, si discuterà dell’acquisizione del complesso del Ponte Rosso

La Regione aveva recentemente messo all'asta le strutture che sorgono sul terreno già di proprietà del Comune: l'ente senigalliese ha il diritto di prelazione

I campi da tennis al Ponterosso, a Senigallia
I campi da tennis al Ponterosso, a Senigallia

SENIGALLIA – Oltre alle mozioni (tra cui quella di sfiducia verso il sindaco) già annunciate dall’opposizione consiliare, nel prossimo consiglio comunale di martedì 27 marzo si discuterà anche dell’acquisizione del complesso del Ponte Rosso. Tra gli argomenti all’ordine del giorno, infatti, c’è anche la proposta di delibera dell’assessore al bilancio, sviluppo economico e commercio Gennaro Campanile per far tornare il Comune nella piena proprietà delle strutture ora intestate alla Regione Marche.

L’ente municipale è infatti già proprietario dell’area del ponte Rosso che sorge tra le vie Lungomare Alighieri, La Spezia, Perugia e Fosso S. Angelo. Sul terreno sono stati costruiti nell’anno 1937 dall’Azienda Autonoma di Soggiorno di Senigallia tre campi da tennis, una palazzina con funzione di bar e ristorante, un magazzino e gli spogliatoi per gli atleti.

La Regione Marche aveva recentemente messo all’asta il complesso sportivo e ricettivo del Ponte Rosso oggi in stato di forte degrado ma situato in un’area ad alta vocazione turistica per un valore complessivo di circa 72mila euro.

I campi da tennis al Ponterosso, sul lungomare di Senigallia
I campi da tennis al Ponterosso, sul lungomare di Senigallia

Con la proposta di delibera, il Comune di Senigallia vorrebbe sfruttare il diritto di prelazione vigente sui manufatti per avere la proprietà esclusiva non solo della superficie ma anche delle strutture e andare avanti con un progetto di valorizzazione dell’intera area del Ponte Rosso.

Tale struttura, oggi in uno stato di abbandono, è infatti collocata in una posizione strategica della città: si affaccia infatti sul lungomare Alighieri, uno dei tratti più importanti del litorale cittadino. Se tornasse fruibile da residenti e turisti, sarebbe una bella opportunità per Senigallia, purché rimanga intatta la vocazione turistico-sportiva a servizio della cittadinanza.

Tutti gli argomenti del consiglio comunale di martedì 27 marzo sono consultabili su OpenMunicipio.