Ilaria Cucchi a Senigallia per presentare il film sul fratello Stefano

Prima della proiezione di "Sulla mia pelle" si terrà l'incontro con la sorella del giovane romano morto in carcere a Regina Coeli

Una scena del film
Una scena del film "Sulla mia pelle" su Stefano Cucchi

SENIGALLIA – Dopo l’anteprima alla 75ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, arriva a Senigallia Sulla mia pelle, il film sull’ultima settimana di vita di Stefano Cucchi, morto durante la custodia cautelare a Regina Coeli nel 2009. A introdurre il film ci saranno Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, e Fabio Anselmo, legale della famiglia.

Un appuntamento di straordinario spessore quello che, grazie alla collaborazione del Centro Sociale Arvultura, si terrà venerdì 14 settembre al Cinema Gabbiano di via Maierini. Non solo perché ha suscitato ampi consensi alla mostra veneziana del cinema da parte della critica specializzata; non solo perché ha ricevuto anche il premio speciale Pasinetti per il film e per i migliori attori (Alessandro Borghi nel ruolo di Stefano Cucchi e Jasmine Trinca in quelli della sorella Ilaria), ma soprattutto perché vedrà in sala proprio Ilaria Cucchi che da anni si sta battendo per fare luce (e giustizia) su una vicenda che ha profondamente scosso il paese.

Diretto da Alessio Cremonini, la pellicola Sulla mia pelle racconta infatti l’ultima settimana di vita di Stefano Cucchi, un giovane geometra romano, la cui morte – avvenuta all’alba del 22 ottobre 2009, mentre si trovava in custodia cautelare a Regina Coeli – divenne un caso di cronaca nera e giudiziaria che ha aperto un notevole dibattito sociale e politico. Nel 2009 i decessi in carcere furono 176, praticamente uno ogni due giorni.

L’incontro con Ilaria Cucchi e Fabio Anselmo avrà inizio alle ore 20.15, mentre la proiezione è in programma un’ora dopo, alle 21.15) per raccontare tutti gli aspetti di una storia ancora in gran parte da definire.