NikolaTesla Unplugged by Elica
NikolaTesla Unplugged by Elica
Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Harley Davidson Route 76
Harley Davidson Route 76

Goldengas Senigallia: in arrivo Emiliano Paparella

Un tassello davvero importante si aggiunge allo scacchiere di coach Stefano Foglietti che dopo Giacomini abbraccia l'italo argentino Emiliano Paparella

Emiliano Paparella
Emiliano Paparella

SENIGALLIA – Un altro play – guardia approda alla corte di coach Foglietti si tratta di Emiliano Paparella, atleta di 182 cm, capace di giocare indifferentemente come playmaker e come guardia. Emiliano nasce a Buenos Aires il 25 ottobre del 1983, dopo essere cresciuto in Argentina, Emiliano arriva in Italia ventenne.

La sua prima esperienza è ad Atri, dove rimane due anni. Nel dicembre del 2004 si trasferisce in C-1, dove è ingaggiato da Piadena. Nelle stagioni successive indossa le casacche di Pozzuoli, Virus Lamezia con 13,43 punti a partita.

Nel 2007 Emiliano arriva ad Agrigento, dove in due anni vince da protagonista prima il campionato di C-1 (14,48 punti partita), poi quello di B-2 (15,08 di media).

Infine termina l’esperienza ad Agrigento, dove è ancora protagonista con 12,04 punti nonostante una amara retrocessione.

Latina ha bisogno di un giocatore di talento in regia e lo porta in A Dilettati, ma non termina la stagione nonostante le sue buone cifre. A metà anno, infatti, approda a Cecina in serie B dilettanti, dove torna a segnare con le sue solite cifre di 13,43.

Segue un campionato nelle fila della Viola Reggio Calabria, sfiorando la promozione nella categoria superiore.

Finisce la prima parte della sua carriera in Italia giocando in serie B con l’Africo Firenze e in questa sua esperienza toscana affronta anche la Goldengas, nella sua unica esperienza con le squadre del tirreno.

Al termine della stagione nella città del giglio, ritorna in Argentina, dove resterà per tre anni giocando nell’ A2 Argentina nell’Allianza Viedma Rio Negro.

Lo scorso anno torna in Italia, in serie B a Cefalù, dove continua a mantenere buone medie realizzative con 14,04 punti a partita al fianco di suo fratello Santiago, altra vecchia conoscenza del basket nostrano avendo militato tra le fila di Fossombrone e Falco Pesaro.

Emiliano sarà un riferimento tecnico per i suoi nuovi compagni, potendo giocare sia da playmaker sia da guardia, un elemento di grande esperienza per il gruppo, un vero e proprio collante anche per i giovani che si avvicinano a questa categoria.