Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Goldengas Senigallia, ancora novità: torna Bettini, arriva Giannini e resta Cicconi Massi

La guardia di Pistoia è un nuovo giocatore biancorosso. Lo storico preparatore atletico dello Jesi entra nello staff tecnico e il senigalliese doc vestirà ancora la maglia 22

Filippo Cicconi Massi, ala forte della Goldengas Senigallia

SENIGALLIA – Ancora giorni di ufficialità per la Goldengas Senigallia. Il sodalizio del presidente Sonia Fileri ha annunciato l’arrivo della guardia Filippo Giannini, il ritorno del professor Simone Bettini e la conferma di Filippo Cicconi Massi.

Giannini è nato a Pistoia, classe 1991. Nell’ultima stagione ha vestito la casacca della Olginate. «Felice di essere in questa piazza – racconta la nuova guardia della Goldengas -, il progetto mi è sembrato ambizioso. Credo fortemente nel lavoro quotidiano e parlando con il coach Andrea Gabrielli ho percepito lo stesso anche da parte sua. Spero che la stagione possa iniziare con i tifosi di Senigallia a sostenerci sugli spalti, ci darebbe una grande mano».

Non è un volto nuovo Bettini, storico preparatore dell’Aurora Basket Jesi. Si tratta di un ritorno a casa dopo circa dieci anni e sostituirà nel ruolo Alessandro Frezza. Il General Manager Federico Ligi lo ha accolto così: «Siamo orgogliosi di poter inserire Simone nello staff tecnico. È una persona ed un professionista di spessore, sono certo che darà il meglio di sé».

E poi ecco una conferma di platino, quella di Cicconi Massi. Nato nel 1995 e senigalliese doc, questo sarà l’ottavo anno per l’ala/centro alla Goldengas. Il numero di maglia sarà sempre lo stesso: il 22. Di seguito, tutti i numeri e la rosa completa 2021/2022, salvo nuove ufficialità: 4 Filippo Giannini, 7 Marco Giacomini, 9 Lorenzo Varaschin, 11 Luca Bedetti, 15 Alberto Bedin, 17 Giammarco Giuliani (2003), 19 Davide Terenzi (2003), 20 Gioele Figueras Oberto (2001), 22 Filippo Cicconi Massi, 39 Davide Rossini (2005).

Da notare come oltre allo storico capitano Pierantoni e Giunta, del cui distacco dalla squadra era già noto, nell’elenco non figurano Centis e Gurini. Ricordando però che tale riportato è al momento provvisorio.