Gli imprenditori a fianco della Protezione Civile di Ostra Vetere

Importanti donazioni dalla vallata del Misa hanno permesso l'aggiornamento di un pickup e l'acquisto di altri materiali per migliorare la funzionalità del gruppo comunale nato due anni fa

L'imprenditore Fiorello Campolucci e il sindaco Rodolfo Pancotti a fianco del gruppo di protezione civile di Ostra Vetere
L'imprenditore Fiorello Campolucci e il sindaco Rodolfo Pancotti a fianco del gruppo di protezione civile di Ostra Vetere

OSTRA VETERE – Nato solo da un paio di anni, il gruppo comunale di protezione civile di Ostra Vetere sta crescendo progressivamente. Attualmente ha in organico 20 volontari che operano sia nel territorio di Ostra Vetere sia in alcuni comuni della vallata del Misa e del Nevola in sinergia con le altre associazioni locali. Ma da oggi è ancora meglio organizzato grazie alle donazioni da parte di imprenditori privati che hanno reso possibile l’aggiornamento di un pick-up Toyota.

Grazie infatti al sostanzioso contributo dell’imprenditore Fiorello Campolucci, si son potute migliorare la funzionalità e le dotazioni del mezzo. Non si tratta di una novità per il titolare della BCB Electric di Barbara che già l’anno scorso aveva donato al comitato di Senigallia della Croce Rossa Italiana quattro mute per le attività di soccorso in mare che i volontari OPSA (Operatore Polivalente Soccorso in Acqua) svolgono nel periodo estivo (e non solo) per migliorare la sicurezza dei senigalliesi e dei turisti.

Non vanno certo messi in secondo piano gli importanti contributi economici del Credito Cooperativo di Ostra Vetere, dell’autofficina Lenci e del gruppo spontaneo “La Legnaia” oltre a quelli di tanti cittadini, grazie ai quali è stato possibile migliorare l’operatività del gruppo che opera già in vari campi. Recentemente ha preso parte alla campagna di protezione civile “Io non rischio” in collaborazione con Cri Senigallia, con il Soccorso Alpino e con l’Associazione Nazionale Carabinieri.

Una protezione civile dunque moderna, in cui i volontari sono formati appositamente, facendo attenzione soprattutto alla prevenzione, intesa sia come conoscenza dei rischi del territorio sia come preparazione della cittadinanza per muoversi in modo corretto in caso di emergenze, grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale, sempre vicina ai volontari.