Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Giornata del Creato e cura dell’ambiente: al centro il bosco della Cesanella

Dal dialogo interreligioso l'opportunità di una passeggiata ecologica, di una preghiera collettiva e di una riflessione partecipata sul futuro dell'area di 12 ettari. Ecco il programma

L'area del parco della Cesanella di Senigallia interessata dalla nuova lottizzazione, vista da via Mattei
L'area del parco della Cesanella di Senigallia, vista da via Mattei

SENIGALLIA – La città e le comunità religiose celebrano domenica 3 ottobre, alle ore 16 presso il bosco della Cesanella, la Giornata del Creato. Si tratta di un’iniziativa nata per diffondere uno stile di vita che si prenda cura del pianeta in cui viviamo. Il tema di quest’anno è Camminare in una vita nuova: la transizione ecologica per la cura della vita.

La giornata è un’iniziativa organizzata dalla Commissione Diocesana per la Pastorale sociale e del Lavoro che vedrà la partecipazione del vescovo di Senigallia Franco Manenti, dell’assessore al welfare Cinzia Petetta in rappresentanza del Comune, del vice Imam Rachid Ouqqass del Centro Culturale Alnour, e di Amos Zuares in rappresentanza della comunità ebraica.

«Potremmo conoscere la storia del Bosco della Cesanella, ringraziare Dio in comunione tra cristiani, ebrei e mussulmani, per i doni della natura, prendercene concretamente cura ripulendolo e lanciare un concorso di idee da realizzare nei prossimi mesi: “Il Parco che vogliamo”». 

Il bosco della Cesanella (in foto) è un’area di circa 12 ettari, nato in attuazione del Protocollo di Kyoto, come opera compensativa di recupero della CO2 a seguito della costruzione della terza corsia dell’autostrada. Il bosco è ad oggi non pienamente vivibile, privo di vialetti, panchine ed illuminazione: già alcuni cittadini, residenti e parrocchiani hanno manifestato il desiderio di impegnarsi per renderlo un luogo più accogliente. Si tratterà, dunque, di un percorso di attivazione civica relativo alla riprogettazione partecipata del bosco: saranno coinvolti con il patrocinio del Comune i cittadini, i residenti nel territorio, gli studenti e gli insegnanti dell’IC Giacomelli e delle scuole superiori della città.

Info e programma a questo link.