Casa del Materasso Jesi
Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

Settimana blu dell’autismo, ecco le iniziative della Fondazione Arca di Senigallia

Fino al 4 aprile si terranno nella biblioteca speciale di via F.lli Bandiera mostre, laboratori, incontri e letture. Per sensibilizzare la cittadinanza un monumento sarà illuminato di blu, il colore simbolo

autismo, letture, bambini

SENIGALLIA – Continuano le iniziative promosse allo “spazioarte” della Fondazione A.R.C.A., la onlus di Senigallia, nell’ambito della “Settimana blu dell’autismo” edizione 2018. Tante iniziative per accendere i riflettori sulla disabilità, con laboratori per tutti, con riflessioni sulla gestione delle esigenze, sulle tappe evolutive e sugli strumenti più adatti fino a chiudere con l’accensione di un monumento di blu, il colore simbolo dell’iniziativa.

La Fondazione Arca Onlus ha aderito al programma in occasione del 2 aprile, la XI giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, il momento che viene dedicato alla sensibilizzazione su tematiche altrimenti relegate in secondo piano nella quotidianità.

Sensibilizzazione e vicinanza ai soggetti con autismo e alle loro famiglie che può essere espressa da tutta la cittadinanza allestendo una luce, un drappo, un fiocco o una candela blu, così come il Comune illuminerà dello stesso colore (il simbolo dell’autismo) un monumento che identifichi il territorio comunale.

La biblioteca speciale della Fondazione Arca di Senigallia
La biblioteca speciale della Fondazione Arca di Senigallia

Prima del 2 aprile, però, la stessa Fondazione ha allestito nella biblioteca speciale di via Maierini “Il mondo delle emozioni”, un laboratorio di lettura veramente per tutti che si terrà il 28 marzo (15.30 – 18); alle 17.30 una riflessione sui servizi tratta dal libro “Disabilità e progetto di vita. Contrastare la re-istitulizzazione dei servizi” del Gruppo Solidarietà, 2018; alle 19 la presentazione del libro: “Il collaudatore d’altalene” (Autismo e artefici letterari) di Roberto Marconi, edito da Affinità elettive, 2016.

Dopo il 2 aprile, invece, l’istituto comprensivo “Senigallia-Centro” incontrerà Luigi Dal Cin e Gigliola Alvisi: con “Betta suona qui” edito da Coccolebooks, 2017 – si parlerà dell’importanza della musica sin dall’età evolutiva (il 4 Aprile dalle 8.45 – 12.45), mentre lo stesso mercoledì, dalle 15.30 alle 19, alla biblioteca speciale della fondazione si terrà “Mondrian”, il laboratorio per stimolare la capacità di osservazione con l’utilizzo delle forme geometriche e incoraggiare la creatività da un primo sguardo, rifacendo poi il collage.

Autoritratto con Zorro, di Francesco Diotallevi
Autoritratto con Zorro, di Francesco Diotallevi

Alle 21.15, inoltre, al cinema Gabbiano ci sarà la proiezione del film “Quello che vedi”, in collaborazione con la Fondazione Gabbiano; si chiuderà il 4 aprile infine la mostra “smile back” allestita in via fratelli Bandiera 29 con le opere degli artisti Catia Uliassi e Francesco Diotallevi.

agrturismo il gelso fabriano