Giorgio Terenzi si candida alla guida di Trecastelli: «Alternativi al Pd»

"#Insieme si può" è il nome della lista civica a sostegno del commerciante 58enne, ex amministratore di Ripe: ascolto, sicurezza e benessere dei cittadini i punti chiave

Giorgio Terenzi
Giorgio Terenzi

TRECASTELLI – Dopo Massimo Lorenzetti, ex sindaco di Castel Colonna e ora candidato per le prossime elezioni a Trecastelli, ecco arrivare un secondo candidato. Si tratta di Giorgio Terenzi, ex assessore e vicesindaco nel comune di Ripe prima della fusione, che si presenta alla città con la lista civica “#Insieme si può”.

In lizza dunque un altro nome noto al territorio data la sua esperienza come amministratore comunale. Alla base della scelta di Terenzi di ricandidarsi c’è un unico ed imprescindibile obiettivo: il bene della comunità. Questo è quanto emerso dal confronto approfondito tra vari rappresentanti della società civile di Trecastelli e soprattutto con gli attuali consiglieri di minoranza in carica, Gloria Montironi e Nicola Peverelli.

«A distanza di cinque anni dall’avvio politico della fusione, c’è ancora tanto da fare – spiega Giorgio Terenzi: lo Statuto Comunale di Trecastelli non ha praticamente avuto attuazione, con le municipalità di Castel Colonna, Monterado e Ripe, ancora prive di rappresentanti locali (prosindaci in primis). In un’ottica identitaria, avrebbero dovuto unire i nostri tre ex comuni, farsi da portavoce delle esigenze della collettività e fungere da collante tra cittadini e amministrazione. La comunità di Trecastelli, in pratica, ha bisogno di riferimenti certi e presenti per portare il progetto fusione a compimento».

La lista civica “#Insieme si può”, nell’ottica del rinnovamento politico e del cambiamento, si pone come alternativa al Partito Democratico che ha gestito la prima fase della fusione e quindi la nascita della città di Trecastelli: «Non condividiamo delle scelte fatte – spiega il commerciante 58enne – e non condividiamo il metodo con cui si son prese certe decisioni».

«È nostra intenzione – conclude Giorgio Terenzi – proporre ai cittadini di Trecastelli un progetto alternativo, guardando alla sicurezza dei cittadini, al benessere delle famiglie, allo sviluppo delle imprese. Lavoreremo per migliorare i servizi e garantire sostegno alle fasce più deboli della nostra comunità. La nostra caratteristica fondamentale sarà comunque l’ascolto costante dei cittadini, sulla base di un approccio democratico e imprescindibile che parta dal basso, dagli amministrati, ossia dai nostri “datori di lavoro”».

 

LEGGI ANCHE:
Dopo cinque anni dalla fusione, ecco com’è cambiata Trecastelli

Trecastelli al voto in primavera: parola a Nicola Peverelli

Elezioni, Massimo Lorenzetti si candida a sindaco con “Armonia per Trecastelli”