Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Gestiport, nuovo presidente: è Mauro Rognoli

All'ingegnere il compito di guidare la transizione in ente speciale e rilanciare il porto di Senigallia. Olivetti: «Sicura professionalità e competenza»

Il porto di Senigallia
Il porto di Senigallia

SENIGALLIA – È Mauro Rognoli il nuovo presidente di Gestiport, la società dei servizi portuali in mano al Comune. Subentra a Marcello Mariani, amministratore unico della realtà senigalliese negli ultimi cinque anni. Prima ancora, per circa 15 anni, il ruolo era stato ricoperto da Furio Durpetti, scomparso lo scorso gennaio.

Mauro Rognoli, 70 anni, di professione ingegnere, è stato nominato venerdì 12 marzo. Da anni, a livello professionale, ha seguito le vicende portuali non solo di Senigallia, ma anche delle città vicine ed è sul rilancio del porto turistico e sulla rete tra scali portuali che intende puntare.

Gestiport, la società che gestisce il porto turistico di Senigallia e i servizi portuali, dalle infrastrutture alle pratiche commerciali come gli approdi e l’​assegnazione di spazi acqua, avrà come primo obiettivo il compito di rilanciare il turismo diportistico ma è in alienazione entro l’anno. Al suo posto “entrerà in servizio” un ente strumentale, una società pubblica senza fini di lucro, per sfruttare quel volano che è il porto.

Una struttura rinnovata molto negli ultimi anni attraverso fondi regionali, statali ed europei. L’attuale amministrazione comunale, così come la precedente, vuole ripartire da qui per rilanciare il turismo e l’immagine di Senigallia. La spiaggia di velluto deve fare i conti con una serie di difficoltà legate anche alla pandemia in corso che ha visto calare di molto gli afflussi turistici.

Dal sindaco di Senigallia Massimo Olivetti è arrivato «il benvenuto all’ing. Mauro Rognoli, una figura dalla sicura professionalità e competenza. Il nostro obiettivo è quello di ripristinare completamente e adeguatamente i servizi all’interno dell’area portuale, dando così risposte agli operatori del settore, in modo da rilanciare l’area portuale come volano strategico e fondamentale per l’economia della nostra città».