Gestione del verde urbano: la Lega Nord attacca l’amministrazione di Senigallia

Non esiste un piano del verde è l'accusa rivolta agli amministratori della spiaggia di velluto che sembra si siano dimenticati di alcune importanti aree verdi a sud e nord della città. L'attacco del consigliere Da Ros

L'area verde del Bosco delle Saline a Senigallia
L'area verde del Bosco delle Saline a Senigallia

SENIGALLIA – La gestione del verde urbano torna nel mirino della Lega Nord di Senigallia che, dopo l’intervento sul c.d. Bosco di Topolino in pieno stato di degrado, ha effettuato un sopralluogo in un altro “bosco”, quello delle Saline. Un’area che era stata sbandierata come un vanto per l’amministrazione comunale e che ora si ritrova abbandonata a se stessa.

Verde in condizione desolante: come dimostrano le foto scattate dal consigliere Davide Da Ros, molte piante sono state curate poco o per nulla, altre sono morte o secche. Un netto contrasto con le parole espresse dall’allora assessore Simone Ceresoni che aveva parlato di alberi a “pronto effetto”, “già grandi”. Ma Ceresoni aveva anche affermato – ricorda il consigliere leghista – che l’approvazione del Piano Strutturale del verde nel 2005 era stata praticamente il “faro illuminante” per la progettazione dei boschi a Senigallia.

L'area verde del Bosco delle Saline a Senigallia
L’area verde del Bosco delle Saline a Senigallia

«Secondo noi, dopo aver ben visionato queste aree verdi, al faro illuminante si deve essere fulminata la lampadina e non ve ne siete accorti. Non esiste un Piano del verde a Senigallia, esiste solamente il modus operandi di muoversi senza alcuna strategia e ogni volta stravolgendo tutto ciò che era stato promesso».

L'area verde del Bosco delle Saline a Senigallia
L’area verde del Bosco delle Saline a Senigallia

Il riferimento alla pineta abbattuta in viale Bonopera è chiaro: «nel centro storico della città si sono tagliati centinaia di alberi con la scusa che erano malati o pericolanti con la promessa di piantarne più del doppio altrove. Se è vero che sono state piantate migliaia di essenze arboree, è anche vero che le avete abbandonate dalla più semplice manutenzione, non sono cresciute e tante sono morte».

L'area verde del Bosco delle Saline a Senigallia
L’area verde del Bosco delle Saline a Senigallia

“Il verde pubblico è una questione strategica oltre che per la socialità e la vivibilità delle città anche per ciò che concerne il microclima, la qualità dell’aria che si respira e per il contenimento dei gas serra” era stato dichiarato dai rappresentanti dell’amministrazione comunale. «Ma per noi questo non è un piano del verde, questo è un agire maldestramente a danno della città e dei cittadini».