Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Furto di attrezzature mediche a Senigallia: ladri in azione nel weekend

Durante i giorni di chiusura ambulatoriale è stato messo a segno un colpo che ha fruttato un ingente bottino: indagano i carabinieri

I carabinieri di Senigallia
I carabinieri

SENIGALLIA – Ammonterebbe a oltre 100 mila euro il furto di attrezzature mediche in uno studio dentistico di Senigallia, messo a segno lo scorso weekend. Studio che però si è subito rialzato ed è già tornato operativo, tanto che gran parte della cittadinanza non ha saputo nulla e non si è accorta dell’episodio. Episodio di cui non è stata nemmeno data notizia dalle forze dell’ordine, impegnate a svolgere nell’immediato le indagini necessarie a identificare i responsabili.

I ladri hanno approfittato della chiusura ambulatoriale del fine settimana, ma evidentemente avevano già pianificato a tavolino il colpo, magari fingendosi clienti dello studio dentistico con sede nella zona commerciale di via Abbagnano. Sembra che non fosse presente alcun allarme nello studio: una facilitazione per i malviventi che hanno forzato una porta che dà l’accesso a negozi e uffici.

Dalle informazioni sommarie che sono state rese note, non si è trovata conferma del fatto che le videocamere di sorveglianza fossero fuori uso. Fatto sta che i ladri hanno agito praticamente indisturbati: hanno staccato i macchinari e li hanno caricati su uno o più mezzi con i quali hanno fatto poi perdere le tracce.

I carabinieri stanno indagando sul furto dal bottino ingente nella speranza di intercettare i macchinari prima che lascino il territorio nazionale: l’ipotesi è che siano stati trafugati per finire in qualche paese dell’est Europa, dove spesso si promettono cure dentistiche a prezzi di molto inferiori al mercato italiano.

Le indagini dei militari della compagnia di Senigallia si stanno concentrando anche sulle videocamere di altri esercizi commerciali della zona e di quelle per il monitoraggio del traffico: da lì potrebbero arrivare risposte circa i mezzi utilizzati per il colpo.

Exit mobile version