Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Raid sotto l’ombrellone a Senigallia: giovane di Maiolati in manette

Un 23enne è stato arrestato dai militari dopo le segnalazioni e denunce sporte nella stessa mattinata dai bagnanti del lungomare Da Vinci

I controlli dei carabinieri sul lungomare Da Vinci di Senigallia
I controlli dei carabinieri sul lungomare Da Vinci di Senigallia

SENIGALLIA – Ha 23 anni il giovane arrestato dai carabinieri della Stazione di Marzocca per furto ai danni dei bagnanti della spiaggia di velluto. Le manette sono scattate ai suoi polsi nel pomeriggio di ieri, lunedì 6 settembre, dopo rapidi controlli che hanno permesso in poco tempo di risalire all’autore di tre furti. Si tratta di un ragazzo di Maiolati Spontini che ha effettuato un vero e proprio raid ai danni di alcuni bagnanti della zona del lungomare Da Vinci, a Senigallia.

La segnalazione è scattata intorno all’ora di pranzo, quando una coppia di turisti ha denunciato di essere stata derubata di due iPhone e di un portafogli con documenti e denaro contante. Immediate le ricerche dei carabinieri che hanno rintracciato un giovane, ancora nelle vicinanze, che camminava con in mano alcuni oggetti poi abbandonati a terra: dai controlli è emerso che si trattava della refurtiva trafugata pochi minuti prima dallo stabilimento balneare 119, come confermato poi anche dalle videocamere di sorveglianza dello stabilimento balneare. 

Nell’auto del ladro, parcheggiata poco distante, i militari senigalliesi hanno però rinvenuto altri documenti di identità, carte bancarie e 155 euro in contanti, proventi di due ulteriori episodi criminosi commessi nella stessa mattinata. La refurtiva è stata restituita agli aventi diritto, che avevano già sporto denuncia, mentre il giovane è stato arrestato in regime di detenzione domiciliare fino all’udienza di convalida di questa mattina: il Gip del Tribunale di Ancona ha disposto per lui l’obbligo di dimora nel comune di Maiolati Spontini.