Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Fratelli d’Italia “brinda” alle oltre 100 adesioni a Senigallia: «Cittadini stanchi del sistema Pd»

Soddisfatti i vertici locali, provinciali e regionali dei buoni risultati ottenuti in una città «sempre più stanca di un sistema politico che può e deve essere rinnovato»

Fratelli d'Italia: da sinistra Carlo Ciccioli, Marcello Liverani e Lorenzo Rabini
Fratelli d'Italia: da sinistra Carlo Ciccioli, Marcello Liverani e Lorenzo Rabini

SENIGALLIA – “Pioggia” di tessere e di adesioni per il partito di Giorgia Meloni che ha raccolto nella città di Senigallia oltre 100 iscrizioni in questo 2017. Un risultato che ha portato i vertici provinciali e regionali a congratularsi con il coordinatore locale di Fdi-An Marcello Liverani, per il lavoro svolto finora.

«Per un movimento come il nostro, nato nel 2013 dopo il fallimento del Pdl – dichiara il portavoce provinciale Lorenzo Rabini – non è stato facile in questi anni riorganizzare l’attività politica sul territorio. Non c’è dubbio che Senigallia, grazie al lavoro incessante sul territorio comunale del nostro portavoce Marcello Liverani, sia una delle realtà che stanno regalando grande soddisfazione al partito, con una campagna adesioni e tesseramento di grande importanza.
Ciò è molto importante non solo perché la destra senigalliese, caduta per un periodo un po’ in disgrazia dopo anni rigogliosi di attività e di esponenti, conquista grande spazio per rilanciare il movimento in previsione delle elezioni comunali (che potrebbero anche essere vicine) e dare un serio contributo per far vincere il centrodestra a Senigallia».

Lorenzo Rabini
Lorenzo Rabini

«La destra ricompone il suo mondo – dichiara Carlo Ciccioli, portavoce regionale Fdi-An – e soprattutto riporta in primo piano valori e progetti politici alternativi a questa brutta fase della società italiana. Recupero della corretta amministrazione, ordine sociale sul territorio con rispetto dei diritti e doveri, difesa della sicurezza nei confronti di criminalità diffusa e disordine dei comportamenti. Occorre restaurare un clima di convivenza che purtroppo il PD ha fatto perdere ai nostri cittadini.
Il circolo di Senigallia è all’avanguardia per dar voce alle proteste ma anche costruire proposte di buona amministrazione e soluzioni per i problemi reali della gente».

Carlo Ciccioli, portavoce regionale Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale

«È vero, a Senigallia abbiamo tesserato più di 100 cittadini – spiega soddisfatto Marcello Liverani, coordinatore Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale – e siamo in continua crescita. Cittadini che stanchi del “sistema politico” che il PD ha instaurato dal 2000 nella città si sono avvicinati, prima timidamente e ora con più determinazione, al partito che ha cercato e sta cercando di rimettere insieme un centrodestra che da più di 15 anni era scomparso. Un lavoro certosino, meticoloso, anche stancante, ma decisamente premiante visti i primi risultati. Andare a bussare casa per casa, negozio per negozio e parlare per ore di Senigallia, dei pregi e dei difetti, di quello che si potrebbe fare, sta dando i suoi frutti. I cento e più tesserati ne sono la prova: ragazzi, persone adulte, commercianti, tutti cittadini che chiedono un cambiamento. Persone sicuramente timorose un paio di anni fa, titubanti nell’avvicinarsi perché a Senigallia se la politica “viene a sapere” che non la pensi come loro partono intimidazioni e dispetti. Funziona così, lo sanno tutti, ma pubblicamente non lo dicono, lo diciamo noi per loro».

Marcello Liverani
Marcello Liverani

Fratelli d’Italia non ha peli sulla lingua: «Parliamo tranquillamente – continua Liverani – e nessuno ci intimorisce, neanche le querele ci fermano. Non da soli chiaramente, perché da soli non si va da nessuna parte: ci muoviamo insieme ad un’altra realtà politica locale molto forte che è la Lega Nord, “orchestrata” in maniera perfetta dal consigliere comunale Davide Da Ros, ma non solo. Un grande lavoro quindi, e il merito va ripartito tra le tante persone che non si manifestano pubblicamente, “per ovvi motivi”, ma che sono parte integrante di un progetto ambizioso che tenterà di prendere in mano il governo della città. Siamo solo all’inizio però, la meta è lontana, quindi continueremo con più vigore e più iniziative. Il centrodestra sarà uno “tsunami” politico a Senigallia con un’ampia coalizione che raccoglierà tutte le forze politiche, e/o liste civiche, che “vogliono” fortemente il cambiamento».