Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Frana di Roncitelli, finalmente il via ai lavori

A essere sistemata è il movimento franoso del terreno situato nella parte più in basso della strada tra la frazione e Cannella, per circa 600 mila euro. Conclusione prevista per la fine del 2022

L'avvio dei lavori per sistemare la frana bassa a Roncitelli di Senigallia
L'avvio dei lavori per sistemare la frana bassa a Roncitelli di Senigallia

SENIGALLIA – Sono iniziati ieri, mercoledì 3 agosto, i lavori di sistemazione del movimento franoso che interessa ormai da molti anni la strada tra le frazioni di Cannella e Roncitelli. In realtà le frane che contraddistinguono l’area sono due, una situata più a valle e l’altra in ubicazione superiore, nei pressi del centro abitato, quindi saranno due distinti interventi a risolvere le criticità che attanagliano i residenti.

Un primo tratto interessa una scarpata molto scoscesa: qui verrà realizzata una palificata per una lunghezza di circa 57 metri; nel secondo tratto poco più avanti, in cui la scarpata è meno ripida, si tratterà invece di un ripristino e sarà trattata con un intervento di ingegneria naturalistica a grate vive per conservare il maggior numero di querce possibile.

Con l’occasione verranno rifatti anche la fognatura e l’acquedotto in collaborazione con Viva Servizi. Era inoltre prevista lo scorso mese di luglio la sostituzione della linea del metano ma, per problemi di approvvigionamento delle condotte in acciaio, slitterà a settembre.

Come a ogni intervento, ci saranno dei disagi per quanto riguarda il transito sulla strada provinciale ma anche a livello di rumore (una delle frane è proprio vicino a varie abitazioni) ma l’amministrazione comunale è al lavoro per cercare di ridurli al minimo: nonostante ciò sarà inevitabile la chiusura della strada in occasione dei lavori più invasivi, in particolare il rifacimento dei sottoservizi, che dovrebbero durare pochi giorni.

La fine dei lavori è prevista entro l’anno, salvo periodi di prolungato maltempo. Notevole il conto economico: la gara d’appalto è stata aggiudicata per un importo complessivo di 330 mila euro oltre IVA, ma l’intervento, redatto dall’ufficio tecnico, per una sola delle due frane si attesta su complessivi 560 mila euro, riducendo i costi precedentemente stimati in oltre 1 milione di euro. Utile il contributo regionale di 300 mila euro ottenuto l’anno scorso, che di fatto dimezza il prelievo dalle casse comunali senigalliesi.

Per quanto riguarda invece la frana superiore, verificatasi in prossimità dell’abitato di Roncitelli, non è previsto alcun intervento finanziario della Regione: il Comune dovrà sobbarcarsi dunque il totale dell’importo, stimato in 600 mila euro. Risorse però necessarie perché da troppo tempo la frazione sta attendendo i lavori e sopportando i disagi di una circolazione limitata. Ma l’intervento è previsto solo nel 2023.