Formato il Comitato Giustizia per le vittime della Lanterna Azzurra

I genitori dei ragazzi scampati alla tragedia si sono uniti per raccogliere materiale che potrebbe risultare utile alle indagini. Fondamentali anche le testimonianze dei figli

I carabinieri all'esterno della Lanterna Azzurra

SENIGALLIA – I genitori dei ragazzi scampati alla strage si sono uniti in un comitato per raccogliere informazioni utili alle forze dell’ordine che stanno indagando sull’accaduto. Tra gli iscritti a al comitato ‘Giustizia per le vittime della Lanterna Azzurra‘, ci sono anche alcuni genitori di ragazzi che hanno riportato ferite ed escoriazioni durante la tragedia di venerdì a Corinaldo, in cui hanno perso la vita sei giovani e una mamma.

«L’idea mi è venuta vedendo foto e video che circolavano sui social – spiega Vincenzo Fiore, fondatore del Comitato – Ho pensato che se le avessimo messe tutte insieme, anche quelle che magari sono nei cellulari dei nostri figli, avremmo potuto dare una mano alle indagini, così, è nato il comitato, perché vogliamo giustizia, perché i nostri figli non possono perdere la vita in questo modo».

Sono già più di 500 le persone iscritte alla pagina Facebook del Comitato che si è rivolto all’avvocato Corrado Canafoglia, già contattato dai genitori di alcuni ragazzi che si trovavano all’interno del locale.