Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Fiocca la neve a Ostra, così come le polemiche

La neve caduta sulle strade e il ghiaccio formatosi in salite e discese ha spinto il sindaco Storoni a chiudere l'accesso in centro storico ma fioccano le critiche

Ostra innevata
Ostra innevata

OSTRA – Fiocca la neve, ma anche le polemiche in paese per il centro storico chiuso al traffico data la pericolosità di alcune strade. Delle transenne sono state posizionate per chiudere l’accesso alla ztl ai mezzi, come misura precauzionale per l’incolumità delle persone nonché per agevolare le operazioni di sgombero della neve, come spiegato dall’amministrazione comunale a chi chiedeva informazioni sul canale social dell’ente.

Sgombero però che è dovuto ripartire da zero: praticamente, dopo i primi interventi del personale comunale e delle associazioni, la neve caduta abbondante ha costretto a ripassare nelle strade precedentemente sgomberate, prorogando di fatto l’accesso al centro storico.

Le polemiche ora arrivano dal comitato “Sopravvivere ad Ostra”: «Dopo due giorni, stentiamo a credere che lo sgombero, almeno quello primario, debba essere ancora ultimato; soprattutto se pensiamo che nel 2012 con il doppio della neve e dei disagi, il centro non venne chiuso neanche per un solo giorno! Se, come afferma il sindaco Andrea Storoni, i furgoni che riforniscono i negozi sono transitati senza incidenti, perché allora non riaprire il centro al traffico in modo da consentire ai cittadini di beneficiare dei servizi? Soprattutto per gli anziani che hanno difficoltà a camminare: se venissero accompagnati con la macchina, trovare il centro storico aperto eviterebbe di aumentare il pericolo cadute per raggiungerlo».

«Siamo consapevoli – continuano i referenti – che con la neve in particolare si debba fare attenzione, ma se questa nuova viabilità è così sicura come ci hanno voluto far credere, allora perché chiudere tutto? Forse il Corso in discesa è pericoloso. Forse in discesa sul ghiaccio non si frena. Forse invertire il senso di marcia è stato un fallimento difficile da ammettere. Ma anche continuare a tenere chiuso il centro accampando inverosimili scuse, è un’insita ammissione di colpa».

L’argomento, tra l’altro, è passato in secondo piano dopo la pubblicazione delle statistiche fornite dall’amministrazione comunale sulla bontà della scelta in merito al cambio nel senso di marcia in centro storico. Tra gli interventi per la neve e le elezioni, le modifiche alla viabilità sono di fatto passate in sordina. Se poi è vero che le strade di Senigallia siano messe peggio di quelle di Ostra per carenza di mezzi, dal comitato auspicano che con l’Unione dei comuni Le Terre della Marca Senone i mezzi non passino a sgomberare le strade di Senigallia al posto di quelle di Ostra, che i mezzi li ha.