Senigallia, tenta il suicidio: anziano salvato in extremis dai carabinieri

Nel pomeriggio di oggi (20 ottobre) è giunta al 112 la telefonata disperata di un 80enne che minacciava di suicidarsi. I militari, entrati nella casa dell'uomo che vive solo nella frazione di Filetto, lo hanno convinto a desistere dal gesto estremo

Carabinieri
Carabinieri

SENIGALLIA- I carabinieri sono intervenuti oggi pomeriggio (20 ottobre) nella frazione di Filetto dove hanno convinto un uomo a desistere dall’intenzione di togliersi la vita. La chiamata al 112 è arrivata dopo le 15: un anziano dichiarava la sua intenzione di farla finita, ma senza dilungarsi sulle motivazioni.

I carabinieri, al telefono, hanno fatto parlare l’80enne e sono riusciti a farsi indicare dove si trovava. L’uomo era nella sua abitazione e, all’arrivo dei militari, aveva una corda in mano con un cappio già fatto. I carabinieri lo hanno avvicinato e si sono fatti raccontare il motivo per cui voleva togliersi la vita.

L’anziano, che vive solo, ha detto di essere esasperato dalle continue liti con i vicini di casa, di non riuscire più a sopportare la situazione e di non riuscire a cambiare le cose. Un senso d’impotenza che va avanti da tempo tanto da spingerlo a farla finita.

I militari si sono fermati un po’ di tempo con lui, hanno ascoltato le sue motivazioni e sono così riusciti ad evitare la tragedia.