Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Anche a Senigallia nasce il comitato Liberi e Uguali

Mercoledì 10 gennaio Pippo Civati a Senigallia presenterà i temi e la candidatura di Beatrice Brignone. Venerdì 12 il battesimo del comitato locale di LeU

SENIGALLIA – Anche la spiaggia di velluto vedrà nascere il comitato Liberi e Uguali, la nuova formazione politica guidata da Pietro Grasso, che si presenterà alle prossime elezioni politiche del 4 marzo. Venerdì 12 gennaio, alle ore 18, all’auditorium San Rocco si terrà un’assemblea pubblica per la costituzione del comitato locale a cui aderiscono al momento diverse sigle della sinistra, tra cui “Possibile”, “MdP” e “Sinistra Italiana”.

Una lista di sigle e personalità che si sentono alternative al Partito Democratico: fin da subito hanno aderito al progetto che ruota intorno alla figura di Pietro Grasso, il presidente del Senato della Repubblica oggi leader della sinistra alternativa al Pd e catalizzatore di esperienze diverse.

A Senigallia il comitato Liberi e Uguali può contare sull’adesione delle stesse sigle del nazionale, con l’aggiunta della vicinanza de “La Città Futura” la cui componente di Sinistra Italiana è già confluita nel progetto. «In realtà ci sono tante persone che al momento non rientrano in alcuna formazione, la cosiddetta cittadinanza attiva – spiega la deputata Beatrice Brignone – che stanno guardando con interesse a LeU. Con l’appuntamento di venerdì 12 gennaio al San Rocco vogliamo radunare tutte le formazioni politiche e le componenti civiche di sinistra per creare un soggetto che sia l’ago della bilancia nelle scelte governative». All’appuntamento parteciperanno Beatrice Brignone (deputata Possibile), Oriano Giovannelli (MdP), Serena Pellegrino (deputata Sinistra Italiana) e Lara Ricciatti (deputata MdP), oltre a vari esponenti politici senigalliesi.

Beatrice Brignone interroga il Governo

Tra i tanti temi al centro dell’azione di Liberi e Uguali, vi sono l’uguaglianza tra donne e uomini, anche in termini di parità salariale, la difesa della Costituzione Repubblicana e antifascista, il lavoro, i diritti civili.
Proprio domenica 7 gennaio si terrà l’assemblea nazionale in cui verrà approvato e ufficializzato il programma, che poi verrà reso noto a tutti i livelli in tutta Italia. A Senigallia è prevista la partecipazione di Pippo Civati mercoledì 10 gennaio in un incontro sempre all’auditorium San Rocco in cui – oltre a sostenere la candidatura della senigalliese Beatrice Brignone – verranno resi noti alcuni punti del programma per le prossime elezioni politiche del 4 marzo.

«Siamo decisamente alternativi al Pd – continua Brignone – proprio perché non vogliamo riproporre le stesse dinamiche che hanno spinto ognuno di noi a fuoriuscire per creare un soggetto nuovo. Non siamo di quelli che sbattono la porta ma poi rientrano dalla finestra. Siamo al lavoro per fare ciò che non è stato fatto, per dare voce a chi si è sentito tradito dal Pd. Io per esempio sono stata coordinatrice in queste settimane del tavolo sulla scuola: su questo tema abbiamo intenzione di fare tabula rasa della legge 107 (la cd. “buona scuola”, Nda) e ripartire con il contributo e le proposte di chi ci lavora e di chi la scuola la vive ogni giorno».

Anche sulla parità salariale, Brignone ha le idee chiare: «Vogliamo più trasparenza anche nelle aziende in modo che si possa capire chi discrimina le donne per quanto riguarda lo stipendio. E poi abbiamo in cantiere un’altra proposta: quella di escludere dagli appalti pubblici quelle realtà che non rispettano la parità salariale tra uomo e donna».

Info: leu.senigallia@gmail.com