Centro Pagina - cronaca e attualità

Senigallia

Elezioni amministrative 2019: i risultati nei comuni delle valli Misa-Nevola

Bartozzi vince a Montemarciano; Ubertini è eletta a Belvedere, mentre Fanesi ribalta la situazione a Ostra battendo Storoni

SENIGALLIA – Si è concluso lo spoglio delle schede elettorali per quanto riguarda le elezioni comunali 2019. Consultazioni che vedono interessati 228 comuni della regione Marche, 30 nella provincia di Ancona, 8 nella zona della valli Misa e Nevola, da Montemarciano ad Arcevia, e per cui si è registrata un’affluenza in calo un po’ ovunque. I risultati non hanno però lesinato sorprese, come a Ostra dove è stato sconfitto il sindaco uscente, mentre a Belvedere la vittoria è arrivata per 17 voti.

Dario Perticaroli
Dario Perticaroli

Ad ARCEVIA, dove l’affluenza è stata del 58,70% – cioè 2.524 votanti sui 4.300 aventi diritto al voto (contro il 63,44% delle precedenti elezioni comunali nel 2014) – è la lista “Arcevia Città Futura” ad aggiudicarsi la vittoria. Il nuovo sindaco del comune dei nove castelli è Dario Perticaroli, che ha conquistato 1.826 voti (il 79,25% delle preferenze) superando l’altro candidato, Gianfranco Marcellini di “Uniti per Arcevia”, fermatosi invece a 478 voti, pari al 20,75%. Sono state 103 le schede nulle e 117 le schede bianche. Alla prima lista vanno 8 seggi, alla seconda 4.

Riccardo Pasqualini
Riccardo Pasqualini

A BARBARA l’affluenza è scesa al 68,88% (pari a 757 votanti) rispetto all’83,69% delle precedenti elezioni. Un calo del 15% che non ha comunque ostacolato il superamento del quorum per quanto riguarda l’unica lista in questa tornata elettorale, “Viva Barbara Viva”. Il candidato Riccardo Pasqualini è risultato eletto sindaco con 576 voti. Sono 78 le schede nulle e 103 le schede bianche. Alla lista vanno i 7 seggi in consiglio.

Sara Ubertini Ceccacci
Sara Ubertini Ceccacci

Sfida all’ultimo voto a BELVEDERE OSTRENSE dove la partecipazione politica è scesa dal 71,24% del 2014 all’odierno 64,58%. La candidata sindaco Sara Ubertini Ceccacci, della lista “ScegliAmo Belvedere”, si è aggiudicata 642 dei 1.267 voti validi, pari al 50,67% delle preferenze, contro le 625 (pari al 49,33%) conquistate dalla lista “Cambia Belvedere”, a sostegno di Fabio Federici. A causa dei soli 17 voti di scarto, a quest’ultima lista vanno 3 seggi in consiglio, mentre ScegliAmo ne avrà 7.

Carlo Manfredi
Carlo Manfredi

La sfida a CASTELLEONE DI SUASA (dove ieri ha votato il 78,37% degli aventi diritto al voto contro l’80,50% del 2014) si è conclusa come cinque anni fa. Stessi sfidanti, stesso esito: a spuntarla è ancora Carlo Manfredi che, con la lista “Per Castelleone”, è stato eletto sindaco con 762 voti, pari al 71,08% delle preferenze, e 7 seggi in consiglio. L’altro candidato Domenico Guerra della lista “Centro Sinistra per Castelleone” (che cinque anni fa aveva perso per 50 voti) si è aggiudicato 310 voti (pari al 28,92%) e 3 seggi.

Damiano Bartozzi
Damiano Bartozzi

A MONTEMARCIANO si è recato alle urne il 64,36% degli 8.323 elettori (nel 2014 aveva votato il 69%). Maurizio Grilli, della lista “Progetto Montemarciano”, sfiora la poltrona di sindaco: 1.969 voti (il 38,36% delle preferenze) però non bastano per la fascia tricolore che va a Damiano Bartozzi della lista “Montemarciano Democrazia e Solidarietà”. Quest’ultimo si aggiudica 2.281 voti, pari al 44,44% delle preferenze totali e quindi 11 seggi in consiglio. Quattro alla lista di Grilli, mentre Edda Piergentili del “Movimento 5 Stelle” conquista solo un seggio grazie agli 883 voti (17,20%).

Federica Fanesi
Federica Fanesi

A OSTRA (affluenza: 3.804 votanti, pari al 66,81% contro il 68,32% del 2014) il sindaco uscente Andrea Storoni è stato sconfitto dalla consigliera comunale Federica Fanesi. la candidata della lista “Progetto Ostra” si è infatti aggiudicata 2.485 voti, pari al 68,01% delle preferenze ed è riuscita a ribaltare la maggioranza politica e a conquistare gli 8 seggi. La lista “Vivere Ostra” ha ricevuto 1.169 preferenze (il 31,99%) e si aggiudica quindi solo i 4 seggi di minoranza. Le schede nulle sono state 67 e 83 quelle bianche.

Letizia Perticaroli
Letizia Perticaroli

Tre le liste civiche che si sono presentate a SERRA DE’ CONTI, dove ha votato il 67,33% degli aventi diritto (contro il 73,05% del 2014); Letizia Perticaroli, presentatasi con la lista “Progetto Democratico per Serra de’ Conti”, è il nuovo sindaco con 1.138 voti, pari al 56,90% delle preferenze, e 8 seggi; Emilio Zannotti, della lista “Civica”, ha conquistato 458 voti (pari a 22,90% preferenze) e 2 seggi, come anche Enrico Sbaffi, appoggiato dalla lista “Serra Migliore”, grazie ai 404 voti (20,20%). Poco più di 70 le schede bianche e nulle, 2000 i voti validi.

Marco Sebastianelli
Marco Sebastianelli

A TRECASTELLI, dove ha votato il 65,07% degli elettori (nel 2014 era il 70,68%), il nuovo sindaco è Marco Sebastianelli, della lista “Trecastelli Passione Comune”.  Grazie ai 1.821 voti, pari al 47,86%, l’assessore uscente ha sconfitto Giorgio Terenzi, candidato con la lista “Insieme si può” che raccoglie 1.197 voti (31,46%) e 3 seggi. Sconfitto anche Massimo Lorenzetti: l’ex sindaco di Castel Colonna si aggiudica con la lista “Armonia per Trecastelli” 787 voti (20,68%) e 1 solo seggio. Alla maggioranza andranno 8 seggi. Oltre 260 le schede bianche e nulle.